Roma non fare scherzi: c’è da battere il Sassuolo

0
89
AsRoma, allenamento di rifinitura a Trigoria in vista del match di Coppa Italia. Primo giorno per Nainggolan

«Dopo Torino ho visto una squadra arrabbiata e sono convinto che i calciatori saranno concentrati». Non ha dubbi Rudi Garcia: contro il Sassuolo, la Roma proverà a prolungare la striscia di risultati positivi iniziata alla prima giornata.

«Dobbiamo recuperare lo spirito degli ultimi venti minuti della gara con i granata – ha detto il tecnico francese in conferenza stampa – quando lottavamo su ogni pallone per recuperare il risultato».

Per farlo, però, Garcia dovrà sopportare ancora qualche defezione: «Per ora le assenze di Totti e Gervinho non stanno pesando molto, ma a lungo andare potrebbero iniziare a essere uno svantaggio. La Roma può essere competitiva solo se mantiene disponibili tutti gli effettivi».

Per questo, ancora una volta, Pjanic sarà schierato nei tre di attacco: «Proveremo a recuperare Gervinho (che potrebbe però partire con la Nazionale ivoriana durante la sosta, visto che per la prossima settimana sarebbe stato comunque disponibile, ndr), ma non penso che Miralem sia svantaggiato in una posizione offensiva. Anzi, contro squadre che si chiudono, può addirittura portarci maggiore qualità ed efficacia».

In attesa sempre del ritorno di Destro: «Mattia è tornato ad allenarsi col gruppo e questo è un fattore positivo. Ora deve recuperare la forma fisica, ma anche un po’ di voglia. Deve ritrovare le sensazioni da calciatore».

Infine, nessuna polemica arbitrale: «La classifica senza gli errori arbitrali? Per ora stiamo bene così e non credo neanche alla fortuna. Juventus-Napoli? Prima battiamo il Sassuolo, poi tiferemo per il pareggio».

(Foto Roberto Tedeschi)