Roma-Cagliari posticipata per il rugby: ansia per il terreno di gioco

0
136
Una panoramica dello Stadio Olimpico di Roma

La Roma mette le mani avanti: prima il Sassuolo, poi la sosta e infine il Cagliari per chiudere il mese di novembre e inaugurare quello di dicembre con il match in casa dell’Atalanta.

La sfida di domenica con il Sassuolo potrebbe vedere la squadra di Garcia arrivare alla sosta dopo 12 giornate ancora in testa alla classifica, approfittando anche del big match tra le due dirette inseguitrici Juventus e Napoli.

Poi la pausa che consentirà di recuperare gli infortunati: sicuramente Gervinho e Totti e chissà forse pure Mattia Destro che ha ripreso ad allenarsi con il gruppo.

E poi si tornerà in campo lunedì 25 novembre, già perché l’Olimpico ospiterà il test match di rugby tra Italia e Argentina, per cui la 13° gara di campionato è stata spostata a lunedì sera alle ore 20.45 per consentire agli addetti ai lavori di risistemare il campo e ripulire lo stadio.

Ma nell’ambiente non sono pochi a storcere il naso: in che condizioni sarà il terreno dell’Olimpico? Potrebbe nascere un problema in più per De Rossi e compagni? E poi che tempo farà? E già perché potrebbe esserci anche l’insidia pioggia.

Sempre meglio giocare di lunedì però che di venerdì, dicono gli scaramantici, visto cosa successe il 1° febbraio di quest’anno, quando per il 6 Nazioni la Roma ospitò per l’anticipo proprio il Cagliari (guarda un po’ la sorte), perdendo 2-4. E allora sperando in un terreno di gioco in buone condizioni, meglio il posticipo!