James Pallotta stupito da Garcia. Novità sullo stadio entro fine anno

0
46
AsRoma, il presidente Pallotta tra stadio, Garcia e una squadra prima in classifica

Che James Pallotta avesse pronosticato il grande avvio della Roma lo si era capito quando a Ciampino, dove il numero uno giallorosso era sbarcato alla vigilia di Roma-Napoli, aveva sentenziato: «Ve lo avevo detto».

Ma le vittorie contro Udinese e Chievo e i successivi pareggi contro Torino e Sassuolo lo hanno addirittura sbalordito. «Se qualcuno mi avesse detto che a questo punto avremmo avuto 10 vittorie, 2 pareggi e nessuna sconfitta, sarei certamente stato contento», ha detto il presidente della Roma al portale Boston.com.

«Ma Garcia – ha continuato Pallotta – mi ha stupito: avevo grandi aspettative su di lui e le ha superate». Il merito di Rudi (come lo chiama amichevolmente Jim) è quello di aver fatto parte di quel «collante che ha tenuto unita la squadra», che oggi annovera tra i propri effettivi «calciatori che si stimano a vicenda e hanno piacere nel giocare l’uno per l’altro».

Un team che secondo Pallotta dovrà rimanere tale: «Dobbiamo puntare su questo gruppo e diventeremo forti per i prossimi tre anni». Infine, la sorpresa di Natale: «Sullo stadio non siamo in ritardo: abbiamo ben fisso in agenda il periodo nel quale sarà operativo. Entro la fine dell’anno contiamo di poter dare una buona notizia ai tifosi».

Nel frattempo a Trigoria, il gruppo decimato dagli impegni internazionali continua a lavorare. Totti e Borriello hanno svolto lavoro differenziato in campo, mentre Mattia Destro prosegue a passo spedito verso il recupero. Per lui ancora un allenamento intero con i compagni e nessuna borsa del ghiaccio sul ginocchio.

(Foto Roberto Tedeschi)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA AS ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”15″]