Roma e il dopo Milan: quello che si salva e quello che non va

0
72
As Roma Destro e Strootman a segno contro il Milan

«Il punto a Milano non è un risultato negativo. Siamo ancora imbattuti e questo è un buon punto fuori casa, soprattutto perché si tratta del Milan». Rudi Garcia vede il bicchiere mezzo pieno dopo il 2-2 con il Milan a San Siro, e sembra non preoccuparsi troppo se la Juve tenta la fuga, volando a +5, e il Napoli resta vicino a -3.

«Non guardiamo né avanti né indietro – aggiunge il tecnico giallorosso -. La classifica è migliore quando vinciamo tutte le partite. Non abbiamo ottenuto i tre punti, ma quel che conta è fare una grande partita contro il Catania».

Guarda già al prossimo impegno Garcia (che non avrà gli squalificati De Rossi e Strootman), questo pareggio sarà anche buono, ma non alcune cose da sistemare e da migliorare ci sono.

«Sul piano del gioco non siamo affatto delusi – dice -, si è vista una bella Roma. Abbiamo giocato per vincere e io voglio sempre vedere la mia squadra così. Normalmente siamo più efficaci in difesa, mentre questa volta siamo stati un po’ più deboli».

E infatti è la prima volta che la Roma in 16 partite incassa due reti, mentre sono 7 in tutto i gol subiti in campionato.

Sull’impiego di Totti, Garcia ha specificato: «Non ha ancora una gara intera nelle gambe». Il capitano però è rientrato dopo due mesi dall’infortunio, ed è già una nota positiva, la forma arriverà presto. Gli è stato preferito Destro, che in due gare è andato a segno due volte. Altro segnale non di poco conto.

Roma per due volte in vantaggio prima con Destro, appunto, e poi con il rigore di Strootman, e per due volte ripresa grazie a Zapata e Muntari. Il punto a ben guardare la classifica non serve molto nè alla Roma nè al Milan, sono soprattutto le rispettive avversarie che sorridono piuttosto che le due protagoniste in campo, anche se i giallorossi confermano la loro imbattibilità.

E ora la Roma guarda avanti: c’è il Catania in casa prima della sosta (il Napoli va a Cagliari e la Juve a Bergamo dall’Atalanta), il 5 gennaio alla ripresa dopo la sosta natalizia il big match Juventus-Roma con il Napoli che ospiterà la Sampdoria, il girone di andata si chiuderà la settimana dopo con il Genoa all’Olimpico (Cagliari-Juve e Verona-Napoli).

(Foto Roberto Tedeschi)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA AS ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”15″]