As Roma, per l’Udinese Garcia si affida a Totti e Florenzi

0
179
As Roma, Garcia contro l'udinese manda in campo Totti, Florenzi, Taddei. In panchina Destro e Romagnoli (tedeschi)

La Juventus non perde un colpo, il Napoli ancora non si sa, ma Rudi Garcia non fa il gioco sui risultati degli altri e dice: «Giochiamo sempre per vincere, da inizio stagione: il nostro obiettivo non è mai cambiato. Vogliamo tornare alla vittoria e questa volta scenderemo in campo in un Olimpico normale, è una buona notizia».

BUONE NOTIZIE – Già almeno una buona notizia c’è dopo una settimana complicata. Garcia ritrova più soluzioni in attacco con il rientro di Totti e spera che «siano finite le brutte sorprese con gli infortunati. Non abbiamo avuto molti infortuni sul piano muscolare e questa è la dimostrazione che abbiamo fatto un buon lavoro dal punto di vista fisico. I traumi in allenamento non si possono evitare, purtroppo».

LA FORMAZIONE – Per la sfida di questa sera all’Olimpico Rudi Garci dovrebbe schierare una formazione composta da De Sanctis in porta; Benatia, Castan, Dodò (recuperato) e Torosidis in difesa; centrocampo e attacco affidati a Taddei (che ha trovato la fiducia del tecnico), Nainggolan, Pjanic, Gervinho, Totti e Florenzi. Quindi in panchina Romagnoli e Destro almeno secondo le ultime indiscrezioni, insieme a Skorupski, Toloi, Ricci, Mazzitelli, Lobont, Ljajic, Jedvaj e Bastos.

LA SITUAZIONE DI STROOTMAN – Il giocatore verrà operato domani e da mercoledì potrà cominciare a pensare al suo futuro, al suo rientro in campo. Garcia confida che «quello che conta è stargli vicino, come stiamo facendo tutti qui: nella squadra e nella città di Roma. C’è la possibilità di dimostrare a Kevin che giocatore e che uomo di qualità è. Lo aspettiamo e vogliamo fare molto bene anche per lui». Intanto stasera l’Olimpico si vestirà d’orange proprio in onore e per sostenere Strootman.

L’AVVERSARIO e IL MERCATO – L’Udinese si presenta all’Olimpico con un curriculum niente male 31 punti in 27 incontri disputati, ma con una media più alta in casa che fuori. Una squadra rinnovata, giovane ma che ha in Di Natale l’uomo sempre più pericoloso con 9 gol segnati in questa stagione e un totale di 185 reti in serie A. E poi c’è Scuffet, il portiere che piace tanto alla Roma, e chissà che sia proprio questa l’occasione per parlare di mercato.

(Foto Tedeschi)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA AS ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”15″]