As Roma, l’anticipo con il Milan tra sorprese e segreti

0
75
As Roma, anticipo di serie A con il Milan venerdì 25 aprile allo stadio Olimpico (tedeschi)

Rudi Garcia ha concesso due giorni di riposo alla sua Roma che ha centrato l’obiettivo della Champions League diretta, e i giorni per preparare la gara con il Milan sono davvero pochi. Ma i giallorossi ormai hanno il secondo posto in tasca e sanno che giornata dopo giornata la possibilità di conquistare lo scudetto sfuma sempre di più.

A TRIGORIA – La squadra si è ritrovata oggi a Trigoria per riprendere il passo dopo la vittoria con la Fiorentina e il gol liberazione di Nainggolan, ha vissuto una settimana travagliata per vicende personali. Con il Milan si gioca venerdì 25 aprile alle ore 20.45 allo stadio Olimpico, anticipo quindi della 35° giornata, vista la concomitanza domenica 27 con la canonizzazione di Papa Giovanni XXIII e Papa Giovanni Paolo II.

Garcia non avrà a disposizione i tre infortunati giallorossi Balzaretti, Strootman (il recupero procede bene, lui spera di essere in campo a settembre) e Benatia oltre allo squalificato Destro. Per il resto non dovrebbero esserci grandi sorprese. Hanno svolto un differenziato solo Maicon, Totti e Romagnoli, ma tutto rientra nel piano di allenamenti programmati.

L’AVVERSARIO – Il Milan arriverà all’Olimpico senza De Jong che è squalificato, e poi non potrà contare sugli infortunati El Shaarawy e Honda, che invece dovrebbero tornare in campo a maggio, magari per il derby con l’Inter. Ma il pericolo (per qualcuno la sorpresa) per i giallorossi è una formazione rossonera in serie positiva da cinque turni (5 vittorie consecutive), che gli ha consentito la rimonta in classifica arrivando a ridosso dell’ultimo posto per l’Europa League. In più c’è anche il pari con la Lazio a Roma del 23 marzo.

La squadra quindi si gioca molto, ma la Roma ha una stagione positiva da difendere. All’andata finì 2-2 con i gol di Destro in apertura, poi Zapata, il rigore di Strootman e il pareggio firmato da Muntari. Insomma la Roma segnò con i due giocatori che di sicuro non saranno in campo venerdì. Tra gli ex di turni Amelia (in giallorosso dal 2005 al 2012) e Philippe Mexes (alla Roma dal 2004 al 2011).

LA RICHIESTA – Intanto alla Roma è arrivata in via informale – ma è questione di giorni – la richiesta del ct della Bosnia Susic di avere a disposizione Pjanic (stesso discorso per Lulic della Lazio) prima della fine del campionato. In pratica invece che partire dopo il 18 maggio, il giocatore dovrebbe andare in Nazionale dal 15, saltando quindi l’ultimo impegno con il Genoa in trasferta. Tutto questo ovviamente in vista della preparazione per i Mondiali. La richiesta arriverà a breve, ma la Roma dovrà preoccuparsi più di chiudere il discorso per il rinnovo che di lasciarlo partire qualche giorno prima del rompete le righe.

(Foto Tedeschi)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA AS ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”15″]