As Roma, provinciale e nervoso: guerra di battute tra Conte e Garcia

Il tecnico giallorosso riceve il premio Prisco per la lealtà, la correttezza e la simpatia sportiva, e “battibecca” a distanza con Conte

0
240
As Roma, sfida scudetto con la Juventus a suon di battute tra Rudi Garcia e Antonio Conte (tedeschi)

Rudi Garcia ha ritirato il premio “Prisco” per la lealtà, la correttezza e la simpatia sportiva, proprio dopo il secondo battibecco a distanza con Antonio Conte. I due tecnici si stanno sfidando per lo scudetto (la Juventus è in vantaggio, ma la Roma manda chiari segnali di non mollare l’osso fino alla fine) sia sul campo che a suon di battute al di fuori dei terreni di gioco.

PERCORSO SENZA OSTACOLI – Rudi Garcia probabilmente questo scudetto non lo vincerà, ma è lui l’allenatore che sta dominando la scena del campionato italiano per la trasformazione che ha saputo dare alla Roma, portando a conquistare la Champions diretta, a lottare per la Coppa Italia fino in semifinale e dando battaglia da sola alla Juventus per la conquista dello scudetto. In 10 mesi Garcia non avrà vinto titoli con i giallorossi, ma come ha detto lui a Sky Sport «è un onore essere qui (in riferimento al premio) è una cosa straordinaria».

IN ATTESA DEI TITOLI – Straordinario un po’ come il suo percorso che però deve ancora portare titoli in bacheca, e allora intanto Garcia risponde: «La Juventus? Il mio collega mi sembra un po’ nervoso» alludendo a Conte, e dicendo che le possibilità di vincere lo scudetto dipendono anche dal match di questa sera della Juve: «Il destino non è nei nostri piedi» o almeno non solo. La Roma ha battuto il Milan, prepara la sfida di Catania, ma aspetta anche i risultati dei bianconeri.

DAVANTI LA TV – E tornando a parlare ancora di Sassuolo-Juventus lui si è detto «tranquillo» e che guarderà la partita: «Per i bianconeri sarà difficile perché hanno disputato l’Europa League e giovedì prossimo dovranno giocarsi la qualificazione. È difficile scendere in campo prima e dopo gli impegni internazionali infrasettimanali».

Una semplice analisi o una sorta di speranza? Di sicuro si scalda l’atmosfera in vista dello scontro diretto all’Olimpico nel mese di maggio, ma sarà interessante se la Roma dovesse recuperare punti e magari arrivare a quella sfida con un sorpasso da giocarsi, allora sì che sarebbero fuochi d’artificio tra i due tecnici.

IL SOGNO CONTINUA – Abete vede il tutto come «Una dialettica di un certo tipo che fa parte del mondo del calcio, certamente poi ognuno esprime le sue posizioni, idee e opinioni. Importante che ci sia attenzione all’evento sportivo e una grande partita».

E mentre Colantuono promette di giocare a Torino con la sua Atalanta con la migliore formazione possibile e Conte dice a Garcia che le sue «sono parole provinciali, da chiacchiere da bar», Garcia stasera si guarderà Sassuolo-Juventus confidando in Di Francesco & company con un solo pensiero in testa: «Alla fine del match vedremo se il campionato sarà chiuso o se ci permetterà ancora di sognare».

(Foto Tedeschi)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA AS ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL [wpmlsubscribe list=”15″]

È SUCCESSO OGGI...

Miss Italia: le finali regionali agli Altipiani di Arcinazzo

La lunga maratona estiva della bellezza porta stavolta la carovana itinerante di Miss Italia sugli Altipiani di Arcinazzo, nell’alta valle del fiume Aniene, ai piedi dei monti Simbruini. Proprio dove termina la provincia di...

Tutto pronto per il Carpineto Romano Busker Festival

Si rinnova per il 28esimo anno consecutivo il festival di artisti di strada da sempre amato e seguito: il Carpineto Romano Busker Festival, con due giorni unici di teatro, musica, performance e installazioni artistiche...

Campidoglio, ok dalla Giunta al Piano Cimiteri 2017-2021

Un programma d’investimenti serio per valorizzare il patrimonio storico-artistico, monumentale e ambientale dei cimiteri capitolini, attraverso progetti e interventi di manutenzione straordinaria e di riqualificazione a breve, medio e lungo termine, con l’obiettivo di...

Donna fatta a pezzi e gettata nei cassonetti a Roma, fermato il fratello

Si è appena concluso con il fermo da parte del fratello della vittima, il mistero delle due gambe ritrovate ieri sera all’interno di un cassonetto in Via Maresciallo Pilsudsky. Ieri, intorno alle 20, una ragazza...

Letture e suoni dedicati a Pio VI nell’evento serale di sabato 19 agosto al...

Un serata all’insegna dell’arte recitativa e musicale quella che si appresta a vivere il pubblico del Museo di Roma Palazzo Braschi. Grazie alla collaborazione con il Teatro di Roma, sabato 19 agosto, in occasione...