As Roma, Garcia a rischio? Non diciamo fesserie, ma serve una magia

Non sarebbe più intoccabile per tanti motivi. Ma un momento di crisi lo passano tutti, bisognerà vedere come ne usciranno i giallorossi

0
154
As Roma, Rudi Garcia rischio esonero

Partiamo dal presupposto che l’As Roma di Rudi Garcia è seconda in classifica, a 5 punti dalla vetta e dietro una signora squadra per organico e risultati. È ai quarti di Coppa Italia, e deve giocare l’Europa League, perchè è stata eliminata dalla Champions. Ma parlare di rischio ora forse è prematuro.

DIVORZIO SÌ O NO – Non sarebbe più intoccabile ed è probabile che sarà così, perchè prima o poi o un tecnico o una squadra ha bisogno di cambiare, ma dirlo ora dopo solo un anno e mezzo ci sembra prematuro. Garcia sta facendo un buon lavoro e ha fatto tanto in circa 18 mesi in giallorosso: secondo posto l’anno scorso, qualificazione in Champions, e una stagione ad alti livelli come non si vedeva da tempo. Spogliatoio compatto e spirito di squadra.

TROFEO – Tutto a posto? Beh non proprio, almeno da un punto di vista, perchè ora ai risultati bisogna aggiungere qualcosa. Un trofeo. Alla seconda stagione ci si aspetta questo da Garcia e dalla Roma. Il presidente Pallotta sta investendo tanto in fatto di stadio e di giocatori, ma di sicuro nel suo piano ci sono anche degli allori da mettere in bacheca.

Passi il primo anno, ma nel secondo qualcosa si deve portare a casa e la Roma compete per tre titoli: scudetto, Coppa Italia e Europa League. Una deve arrivare. Se ciò non dovesse succedere, allora Garcia sarà a rischio, ma non è da escludere che una terza chance, la seconda se vogliamo, gli potrebbe essere concessa.

PREOCCUPANTE – I fischi di Coppa Italia, i giovani che non vengono utilizzati, qualche rapporto che proprio non è idilliaco tra Garcia e i dirigenti e forse anche qualche calciatore farebbero però supporre che un po’ di gelo ci sia. La simpatia che si era conquistato lo scorso anno è in caduta libera, soprattutto per alcune dichiarazioni non proprio sportive.

Ora non sorridono nemmeno i risultati, che il giocattolino si sia rotto? Noi pensiamo solo che stia attraversando un momento di crisi che però non è imputabile solo a lui: vedi infortuni, condizioni fisiche non ottimali. Di sicuro a noi piaceve vedere la Roma che in mezzo al campo si divertiva, che esultava ad ogni gol e a fine partita.

[form_mailup5q lista=”as roma”]

È SUCCESSO OGGI...