Stadio della Roma, Civita: «In conferenza dei servizi non c’è nessun nuovo progetto»

0
1769

In conferenza dei servizi “non c’è nessun nuovo progetto. Se emergeranno queste novità saranno valutate da tutte le amministrazioni. È emerso che c’è questa procedura che il Comune ha avviato a seguito dell’accordo che abbiamo letto tutti sui giornali. Per questo noi auspichiamo che entro la fine di marzo ci sia la chiusura di questo procedimento, con atti certi su cui tutti poi faranno le loro valutazioni”.
Così l’assessore regionale all’Urbanistica, Michele Civita, al termine della conferenza dei servizi sullo stadio della Roma.
“La Regione Lazio ha differito il termine della propria determinazione al 5 aprile, dando quindi la possibilità alle amministrazioni e quindi al proponente di formulare risposte alle prescrizioni contenute nei vari pareri. La richiesta che noi abbiamo fatto è far pervenire entro il 30 marzo questi materiali”, ha detto l’assessore al Territorio.
“La sindaca Virginia Raggi, con una lettera inviata ieri al presidente Zingaretti, quindi non con un atto formale, aveva espresso il proprio indirizzo per una sospensiva della conferenza dei servizi, spiegando che il parere del Comune non era definitivo e che il parere finale sarebbe arrivato nel corso del mese successivo. Invece la Conferenza dei servizi ha acquisito tutti i pareri e ha differito il termine della propria decisione, spostandolo al 5 aprile, quindi entro i termini previsti dalla legge sugli stadi (180 giorni), dando la possibilità a tutte le amministrazioni e al proponente di chiarire la portata delle dichiarazioni espresse, e anche eventualmente di formulare risposte alle osservazioni e prescrizioni contenute nei pareri”. ha affermato l’assessore regionale all’Urbanistica, Michele Civita.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...