Provaci con me, il “rosa” del pugilato contro la violenza sulle donne

0
587

È il giorno giusto per riproporre lo spot “Provaci con me”, realizzato dalla Federazione Pugilistica Italiana in collaborazione con Salvamamme e prodotto da Factotum Art. Non ci sono domande, non c’è un’intervista, ma un messaggio da lanciare oggi e per ogni singolo giorno dell’anno.

IL VIDEO – Lanciato lo scorso 26 giugno presso la Camera dei Deputati in occasione del Convegno “Valigia di Salvataggio”, lo sport vede come protagonista Terry Gordini che, insieme alla atlete della Nazionale azzurra e alle testimonial Fioretta Mari, Veronica Maya, Paola Ferrari (Osservatorio Nazionale Bullismo e Doping), Linda d., Katia Pacelli (Salvamamme) e Patrizia Spagnoli (Aics), ha raccontato la storia di una donna comune che trasforma la rabbia in coraggio, la negatività di un colpo subito nell’affermazione della propria identità.

IL PROGETTO – Il progetto è nato proprio per esaltare il ruolo della donna, vittima di violenza fisica o psicologica, che acquista sicurezza e forza dalle sue stesse fragilità, da un pugno preso sul ring come nella vita, consapevole del valore della sconfitta quanto della possibilità di farcela senza rinunciare alla sua femminilità e al suo essere compagna, moglie e mamma. “Provaci con me” è il claim che deve motivare all’azione, alla voglia di riscattare la propria dignità a pugni chiusi, potendo contare sull’aiuto sinergico di chi condivide gli stessi valori e principi, come la Nazionale azzurra femminile di Pugilato.

IL MESSAGGIO – Il capitano della squadra azzurra Elite Terry Gordini, portavoce di valori e di successi, e le compagne in azzurro Alessia Mesiano e Marzia Davide sono reduci dai Mondiali di Jeju 2014, dove hanno vinto due bronzi e un argento, dedicando queste medaglie proprio alle donne vittime di violenze e sono testimoni di come le donne possano regalare grandi soddisfazioni non solo a loro stesse ma ad una Nazione intera.

FORZA E CORAGGIO – «Io, Marzia e Alessia dedichiamo con grande piacere ed onore le nostre medaglie – ha detto Terry Gordini -, e quindi tutti i sacrifici fatti per arrivare al podio, ad una causa in cui crediamo fortemente. Vogliamo lanciare un messaggio di speranza a tutte le donne vittime di violenza per non farle sentire più sole, per trasmettere loro tutta la nostra forza ed il nostro coraggio».

[form_mailup5q] newsletter generale