Motori, a Roma torna il grande rally internazionale

0
133

Dopo nove anni tornano le corse su strada nella città eterna. Si terrà questo weekend, infatti, il 1° Rally Internazionale di RomaCapitale. Si tratta di un evento che guarda al futuro per far diventare Roma uno dei crocevia della disciplina non solo a livello nazionale.

Il tutto è nato da un’idea del pilota romano Max Rendina, campione italiano “produzione” del 2012. «Ho voluto fortemente questo rally nella mia città perché credo che lo meriti – ha commentato -. Roma può dare tanto alle corse su strada, per questo vogliamo portare l’evento ai massimi livelli italiani e guardare oltre. Ci sarà da lavorare tanto, ma siamo convinti che possiamo raggiungere traguardi ambiziosi».

Alla partenza, sabato alle 15 da piazza Bocca della Verità, ci saranno la madrina Anna Falchi e la giovane attrice Roberta Scardola, la Carlotta dei “Cesaroni”. L’apripista del “prologo spettacolo”, previsto per sabato alle 15.35 al “Palazzo della Civiltà Italiana” dell’Eur, conosciuto anche come il “Colosseo quadrato”, sarà il campione francese Jean Ragnotti, indimenticato asso del rallismo transalpino che ha fatto sognare almeno due generazioni di piloti ed appassionati tra gli anni ’80 e ’90.

Tra i partecipanti: Paolo Andreucci, il sette volte campione d’Italia di rally, che correrà con la Peugeot 208 R2 ufficiale; Alex Fiorio, ex campione del Mondo di Gruppo N, che sarà integrato nell’organizzazione come apripista.

La gara, con arrivo previsto domenica a piazza Bocca della Verità intorno alle 18.15, avrà un percorso estremamente tecnico, punteggiato da altre sette impegni cronometrati, tre diversi, di cui due saranno corsi due volte e il terzo per tre volte.

Tutte le altre “piesse” saranno tutte incastonate nei colli del reatino: “Casaprota” (km 12,020), “Longone Sabino” (km 25,770) e “Poggio Moiano” (km 8).