Rugby, oltre 40.000 biglietti venduti per il Sei Nazioni

0
72
Rugby Sei Nazioni 2014 40.000 tagliandi venduti per i match di Roma

Il Sei Nazioni 2014 ha già numeri da capogiro. Sono infatti già oltre quarantamila i tagliandi venduti dalla Fir per le due gare interne del torneo, quando mancano più di due mesi all’esordio interno degli azzurri di Jacques Brunel: il 22 febbraio allo stadio Olimpico di Roma contro la Scozia.

Il 2014 porta in dote a Parisse e compagni un calendario non semplice, con un doppio turno inaugurale lontano dal prato amico dell’Olimpico: il 1° febbraio a Cardiff contro il Galles campione in carica, il 9 a Parigi contro la Francia, poi una settimana di pausa prima di debuttare davanti al pubblico di casa contro gli highlanders il 22.

Dopo una nuova settimana di sosta l’Italrugby farà visita all’Aviva Stadium di Dublino a un’Irlanda reduce dall’aver sfiorato a novembre un successo storico contro gli All Blacks e ben decisa a vendicare la sconfitta romana del 2013. Chiusura ancora all’Olimpico, il 15 marzo, con una sfida ad alto tasso d’adrenalina contro l’Inghilterra, unico XV europeo ad aver sollevato, dieci anni fa, la Coppa del Mondo.

Con circa un terzo dei biglietti disponibili già nelle mani degli appassionati, dunque, comincia a crescere l’attesa dei sostenitori italiani per le due gare dell’Olimpico e per la straordinaria atmosfera che, da sempre, caratterizza gli incontri interni dell’Italia dentro e fuori dall’Olimpico, con l’insostituibile cornice del Foro Italico e del villaggio ospitalità allestito tra i marmi del parco a rendere unico l’appuntamento romano con l’Rbs 6 Nazioni.

Gli abbonamenti per assistere alle due gare dell’Olimpico contro Scozia e Inghilterra, con prezzi a partire da 25 euro, saranno acquistabili sino alla mattina del 22 febbraio mentre la prevendita dei biglietti singoli – con prezzi a partire da 12 euro, per agevolare l’acquisto da parte di giovani e famiglie –  proseguirà rispettivamente sino al calcio d’inizio dei due rispettivi incontri.

(Foto Roberto Tedeschi)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SUL RUGBY DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”22″]