Rugby, Fiamme Oro a “tutta birra”

0
82

Il terzo posto non è una chimera. Le Fiamme Oro Roma si candidano prepotentemente per la scalata in campionato e per una finale nel Trofeo d’Eccellenza, la vecchia Coppa Italia.

La vittoria nell’ennesimo derby stagionale contro l’Unione Capitolina per 6-43 ha dato alla formazione di Presutti altri 5 punti, facendo salire il team della polizia di stato a quota 21, con davanti sei squadre, ma di fatto in sesta posizione.

Difficile fare tutti questi sorpassi? Forse sì, ma non impossibile. A parte il Rovigo e il Calvisano che viaggiano spediti a 35 e 31 punti, le altre squadre non sembrano così irraggiungibili: il Viadana è terzo con 27 punti, il Mogliano quarto a 25, mentre la quinta piazza se la divisono Padova e Prato a 23.

Con i punti ancora in palio e le partite da giocare nei prossimi mesi, le Fiamme Oro Roma possono sognare in grande. E il banco di prova sarà proprio il prossimo match del 25-26 gennaio quando i cremisi andranno a far visita al Calvisano.

La squadra sta trovando in Benetti un giocatore prezioso capace di realizzare solo nell’ultimo match 9 su 12 tra calci piazzati e trasformazioni, una prestazione che rasenta la perfezione.

Ma coach Presutti vola basso: «Sono contento dell’atteggiamento dei ragazzi che hanno saputo interpretare al meglio la partita. Sono rimasti concentrati durante l’arco di tutti gli 80 minuti senza passaggi a vuoto. Abbiamo fatto un altro passo verso il nostro obiettivo finale, quello della salvezza, che raggiungeremo solo quando saremo a quota 30-32 punti in classifica. Per quel che stiamo facendo vedere in campo in queste ultime giornate, penso sia ampiamente alla nostra portata».

Più attardate le altre due formazioni romane, con Lazio a quota 7 (tezultimo posto) e Unione Capitolina a 5 (penultima), davanti al Reggio fermo a un punto e prossimo avversario proprio dei biancocelesti a Roma, con i rossoblu di via Flaminia che osserveranno un turno di riposo.

Ma il prossimo weekend vedrà ancora in campo Fiamme Oro e Capitolina per il derby del Trofeo d’Eccellenza ma stavolta a campi invertiti. Alla caserma Gelsomini si giocherà domenica alle ore 15, e la squadra della polizia di stato potrebbe già volare alla finale per il titolo (magari contro il Rovigo se dovesse battere il Padova) con un turno di anticipo.

Bisognerà vedere se questa volta la Capitolina riuscirà ad imporsi o se dovrà piegarsi per la terza volta in questa stagione al cospetto di un team solido come quello di Presutti.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SUL RUGBY DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”22″]