Rugby, Italia contro Inghilterra: è ora di tirare fuori l’orgoglio

0
62
Rugby-italia-parisse

Senza mezze misura: l’Italia di Brunel dovrà scendere domani in campo all’Olimpico dando tutta se stessa: cuore, orgoglio, testa e concentrazione. Nulla potrà essere lasciato al caso. O si vince o si prende il cucchiaio di legno. Lo sa bene Brunel e lo sa bene anche Parisse.

LA CARICA DI PARISSE – «L’Inghilterra scenderà in campo per vincere il Torneo, noi non scenderemo in campo per vederli giocare: il primo obiettivo è fare ottanta minuti alla pari con loro, metterli in difficoltà dal primo all’ultimo minuto al di là di quello che sarà il risultato finale» dice proprio Sergio Parisse.

«Pressione per l’eventuale cucchiaio di legno? No, è una cosa banale, non lo prendiamo da anni ma soprattutto non cambia il nostro cammino nelle ultime settimane che non è stato quello che ci aspettavamo» aggiunge il capitano dell’Italia.

LE NOTE POSITIVE – Parisse guarda alle note positive del Sei Nazioni 2014: l’esordio di diversi giovani e lo sviluppo di un rugby «che non è quello a cui eravamo abituati». Di sicuro a Parisse e soci non mancherà il calore dei tifosi: lo stadio Olimpico per questo ultimo appuntamento del Sei Nazioni ha fatto registare il sold out.

«È fantastico sentire il calore del pubblico di Roma ma anche una grande responsabilità – prosegue il capitano azzurro -. Faremo tutto quello che è in nostro potere per regalare ai nostri appassionati un pomeriggio di cui andare orgogliosi».

LA FORMAZIONE – Appuntamento alle ore 13.30 all’Olimpico, per chi non ha trovato posto potrà seguire la diretta del match su DMax. L’Italia scenderà in campo con McLean; Esposito, Campagnaro, Garcia, Sarto; Orquera, Tebaldi; Parisse, Barbieri, Furno; Bortolami, Geldenhuys; Cittadini, Ghiraldini, Aguero. A disposizione Giazzon, Rizzo, De Marchi Al., Biagi, Derbyshire, Gori, Allan, Masi.

(Foto Fir – per gentile concessione)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SUL RUGBY DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”22″]