Maratona di Roma, pioggia e caos. Trionfo etiope

0
123

E stata la maratona degli etiopi. Ma anche quella dei sidisagi delo sciopero dei vigili, delle vie chiuse e delle polemiche.

I VINCITORI –  Shume Haili Legese si è aggiudicato la Maratona in campo maschile con il tempo di 2.09:47. davanti al connazionale Mekonnen Sisay Jisa (2h11:20) e al keniano Leonard Kipkoech Langat, terzo in 2h14:08. Quarto Domenico Ricatti (2h15:07). Tra le donne successo ancora etiope con Geda Ayelu Lemma in 2h34:49, che ha tagliato il traguardo davanti alla marocchina Janat Hanane (2h38:08). Sul podio l’azzurra Emma Quaglia, terza in
2h43:24.

LA GARA – 19.061 iscritti sono partiti da via dei Fori Imperiali (il via dato dal sindaco Marino e dal governatore Zingaretti) per percorrere i 42,195 chilometri del percorso fino al traguardo fissato sempre in via dei Fori Imperiali. Cinque minuti prima, alle 8.45, ha preso il via la gara degli handbikers. E per la quarta voltya consecutiva l’ex pilota di formula uno Alex Zanardi ha vinto la maratona in hanbyke.

IL SINDACO – «Una corsa nella storia – così l’ha definita il sindaco Ignazio Marino – un momento di gioia, una giornata di festa che inserisce Roma tra le grandi metropoli. Roma ritorna così ad essere una grande città internazionale». E per il prossimo anno già annuncia grandi novità: «Stiamo pensando ad un percorso della maratona che incontri le nostre periferie. Lì ci sono reperti archeologici meravigliosi che dovrebbero essere valorizzati».

ECOITALIA SOLIDALE CONTRO IL COMUNE – «Una maratona organizzata male che ha creato fortissimi disagi per i cittadini, i turisti, gli atleti, la Polizia Municipale di Roma Capitale che per difendere i propri diritti ha indetto uno sciopero. L’unica colpa che non ha questa amministrazione incapace di organizzare un evento importante per la Capitale è proprio il tempo che non è stato clemente in giornata». E’ quanto afferma la Segreteria Nazionale del Movimento Ecologista, ECOITALIASOLIDALE.
“Cambio di percorso rispetto alle passate edizioni ha voluto dire isolare per l’intera giornata quartieri anche periferici della città, con sospensioni del trasporto pubblico in ampi segmenti di territorio e quindi disagi ai residenti ed ai turisti che volevano vivere serenamente una giornata nella città Eterna. Trasporti rivoluzionati ha accentuato -prosegue la nota di Ecoitaliasolidale- caos per gli utenti e traffico impazzito, un dilettantismo nella organizzazione dell’evento da parte di Roma Capitale che ha inciso negativamente anche per i partecipanti all’evento».
«Esprimiamo quindi il più totale disappunto nei confronti di questa amministrazione che non è stata all’altezza di organizzare un evento sportivo di rilevanza come la Maratona, lasciando al contempo nel più totale abbandono ad esempio le piste ciclabili presenti nella città, assolutamente non potenziate, ma lasciate nel più totale degrado come stiamo denunciando da giorni. Facendo correre gli atleti fra le tradizionali buche sulle strade romane che tanto pericolo creano ogni giorno agli automobilisti ed ai motociclisti. Solidarietà quindi ai cittadini, ai turisti, ai partecipanti alla maratona ed ai Vigili Urbani che hanno dovuto protestare nuovamente in nome della richiesta di sicurezza sul lavoro, peraltro una agitazione sindacale ampiamente preannunciata».