Rugby: Lazio, Fiamme Oro e Capitolina al rush finale

0
201
Rugby, Fiamme Oro Lazio e Unione Capitolina al rush finale in Eccellenza (pizzi)

Ultime tre giornate di campionato per l’Eccellenza del rugby. Una giornata che vderà a Roma il derby tra le Fiamme Oro e la Capitolina, ultima in classifica, e il match sempre nella capitale tra la Lazio e i Cavalieri Prato.

IL DERBY – Questo in programma sabato alle ore 16 al campo “Gelsomini” sarà l’ultimo derby della stagione. Il XV della polizia di stato vuole confermare la supremazia a livello cittadino, visto che si è aggiudicato finora ben sei delle sette stracittadine giocate in questa stagione, tra Trofeo Eccellenza e campionato. Ma le Fiamme Oro puntano anche a migliorare il punteggio della precedente stagione che le vide chiudere a quota 41, ma con due partite in meno rispetto al campionato che si sta per concludere.

Al momento i cremisi sono in settima posizione, ormai salvi dalla retrocessione, con 36 punti all’attivo e ancora due match casalinghi da giocare e a Ponte Galeria c’è una gran voglia di riscattare le ultime prestazioni un po’ opache che, nelle ultime tre giornate, hanno portato solo due punti in classifica. Ma le Fiamme sono sempre la squadra romana meglio piazzata in classifica.

LA CAPITOLINA – La Capitolina però è un osso duro e non vuole di certo sfigurare. Pur se già retrocessa, ha tutta l’intenzione di mostrare le unghie e i suoi giovani di valore. E poi lo sa bene anche il coach cremiso Presutti: «Ogni derby è una partita a sé, non importano le posizioni in classifica. Se non commetteremo troppi errori come nelle ultime prestazioni, sono convinto che potremo levarci qualche altra soddisfazione».

LE AQUILE – L’Ima Lazio ha dieci lunghezze di vantaggio sul Reggio, penultima forza della classifica, impegnato nel weekend in casa del Mogliano, ma il discorso salvezza non è ancora chiuso, e i biancocelesti non si fidano. Sabato la squadra di De Angelis e Mazzi ospiterà I Cavalieri Prato, formazione allenata da Carlo Pratichetti, sesta e a sei punti di distanza dalla zona playoff. La Lazio torna a giocare all’Acquacetosa dopo quasi un mese di assenza ed è reduce dal sorprendente 30-26 inflitto al Viadana due settimane fa allo “Zaffanella”.

«Mancano ancora tre giornate alla fine della stagione – ha detto Alfredo De Angelis -, tra le quali andremo anche in trasferta a Reggio Emilia, e quindi non dobbiamo sentirci appagati e sederci sugli allori. In queste due settimana i ragazzi si sono allenati bene, e il test amichevole a L’Aquila della scorsa settimana ci è servito a tenere alta l’attenzione. Sabato ci aspetta un avversario duro e alla ricerca di punti importanti, per cui siamo chiamati ancora una volta a una grande prestazione».

(Foto Pizzi)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SUL RUGBY DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”22″]