Atletica, Golden Gala: conto alla rovescia per il grande evento dell’Olimpico

La coppia Andrew Howe e Fabrizio Donato presente all'evento in una nuova veste

0
507
Golden Gala 2017 a Roma
Golden Gala 2017 a Roma

Si sciolgono gli ultimi nodi sulla 37° edizione del Golden Gala. Giovedì 8 giugno la pista dello Stadio Olimpico farà da palcoscenico all’evento ideato nel 1980 da Primo Nebbiolo, e che ancora una volta porta il nome di Pietro Mennea.

A presentarlo questa mattina, nella conferenza stampa allo Stadio Olimpico, il presidente del Coni Giovanni Malagò e quello della Fidal Alfio Giomi, che hanno dato un primo assaggio di quello che troveranno gli appassionati che siederanno sulle tribune dello stadio.

«Questo – commenta il presidente della Fidal Alfio Giomi – sarà un Golden Gala “sfidante”. La prima sfida che ci siamo posti è quella di mettere in piedi una manifestazione che riesca a essere autosufficiente, senza dover dipendere dall’aiuto della Federazione e del Coni. Altra sfida – continua Giomi – è un piccolo ritorno al passato. Nel 1980 infatti Primo Nebbiolo pensò al Golden Gala per avere un meeting dove russi e americani potessero competere insieme dopo il boicottaggio di Mosca ’80, cosa che succederà anche ora, con la partecipazione di due atleti russi, Sergey Shubenkov nei 110 ostacoli uomini e Maria Kuchina nell’alto donne».

Dal punto di vista tecnico la manifestazione avrà come momento clou la sfida dei 100 metri uomini, con Justin Gatlin a caccia del sesto successo, sfidato dal francese Vicaut. Nei 200 poi il francese Christophe Lemaitre parte come favorito in una gara che vede in pedana anche la nuova promessa della velocità azzurra Filippo Tortu.

Il programma al maschile vede poi le prove di 800 metri, 3000 siepi, 110 ostacoli e lancio del giavellotto, mentre al femminile ci saranno oltre ai 100 metri con l’olandese Daphne Shipper e la statunitense Tianna Bartoletta, 400 metri, sia piani che a ostacoli, 1500, 5000, con la primatista mondiale Genzebe Dibaba, salto in alto, salto con l’asta, salto triplo e lancio del peso.

Presenti all’evento di oggi, nella strana veste di atleta e allenatore, Andrew Howe e Fabrizio Donato. Nonostante sia ancora atleta a tutti gli effetti, Fabrizio ha infatti assunto il compito di allenare il saltatore reatino per tornare ad essere competitivo a livello mondiale.

A fare da cornice a questo Golden Gala, come già successo lo scorso anno, sarà la Run Fest, una serie di appuntamenti dedicati all’atletica e ai giovani, che coinvolgeranno lo Stadio dei Marmi dal 3 all’8 giugno.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...