Ss Lazio, redenzione Mauri: «Il carcere mi ha cambiato»

Il giocatore in una intervista alla Gazzetta dello Sport si racconta: dal calcioscommesse al sogno Champions

0
219
Ss Lazio, Stefano Mauri si racconta in una intervista tra presente e passato

Stefano Mauri si è raccontato alla Gazzetta dello Sport. In una lunga intervista il calciatore della Ss Lazio ha parlato del presente ma anche del passato, il suo un po’ tormentato.

CALCIOSCOMMESSE – «La storia del calcioscommesse mi ha cambiato – ha spiegato Mauri rispondendo alle domande -, il carcere mi ha segnato profondamente». Il giocatore continua a dirsi innocente e pronto a dimostrare senza ombra di dubbio la sua estraneità a questi fatti.

RIMPIANTI – Ammette di aver fatto qualche sbaglio, ma il «calcio ora è solo un gioco, apprezzo il mio lavoro e non mi faccio condizionare dal resto». Insomma tornando indietro anche lui qualcosa non la rifarebbe, ma è normale, e se ha un rimpianto è per la Nazionale «Ho giocato, ma non ho mai trovato continuità».

CORSA TERZO POSTO – Per Mauri non ci sono dubbi: «Questa Lazio è una delle più forti degli ultimi anni, anzi la più forte dove ho giocato, faremo di tutto per andare in Champions». Non ha fretta di parlare di rinnovare il suo contratto, ma è sicuro di voler giocare ancora un po’ prima di passare a fare l’allenatore.

SECONDA GIOVINEZZA – Pioli ha grande fiducia in lui, lo fa giocare in una posizione piuttosto avanzata e questo gli ha permesso di segnare sei gol fino a questo momento. Nove stagioni alla Lazio, lui è pronto ancora a dare molto, a partire dalle prossime gare con Inter e poi dopo la sosta con un mese di gennaio davvero di fuoco.

[form_mailup5q lista=”ss lazio”]

È SUCCESSO OGGI...