Ss Lazio, si volta pagina: testa e cuore a Napoli

In casa biancoceleste si valutano gli infortunati. Trasferta vietata ai tifosi. Britos squalificato per tre turni

0
271
ss-lazio-napoli candreva

La Ss Lazio deve lasciarsi alle spalle il derby e mettere cuore e testa al match con il Napoli al San Paolo. Non sarà facile espungare il campo partenopeo, dove si prevede il tutto esaurito e i tifosi biancocelesti non potranno entrare. Pioli invece dovrà fare i conti con infortuni e squalifiche.

SITUAZIONE INFORTUNATI – Il medico Bianchini ha fatto un report sulla situazione degli infortunati: «Per quanto riguarda Lucas Biglia, il ginocchio ha risposto egregiamente. Il giocatore sta smaltendo i postumi del contrasto subito ieri ma nulla di particolare. Ha fatto lavoro di scarico come tanti altri, ha risposto bene all’impegno agonistico di ieri. Mauri ha preso una gomitata sotto l’occhio ma nulla di grave. Ederson continua il protocollo di recupero».

Su Stefan Radu, ieri assente, il medico spiega: «Viene da una elongazione del gemello della gamba sinistra, sta migliorando ma sente ancora fastidio. Vedremo se ci sarà la possibilità di tentare il recupero per domenica. Oggi effettueremo un altro controllo e decideremo se affrettare il recupero o aspettare il decorso naturale».

IN GIOCO – Napoli e Lazio si giocano domenica il terzo posto e l’accesso ai preliminari di Champions league. La squadra di Pioli può giocare per la vittoria o il pareggio, il Napoli deve vincere per forza. Lo stadio sarà sold out ma non ci saranno i tifosi della Lazio visto che la Prefettura ha vietato la vendita dei tagliandi ai residenti della Regione Lazio, ha posto la chiusura del settore ospiti e la sospensione di tutti i programmi di fidelizzazione.

I giocatori del Napoli, ma anche i tifosi, hanno chiesto un mini-ritiro in vista di questa partita importante per la stagione. Sarà assente domenica al San Paolo Britos, che ha rimediato tre giornate di squalifica.

[form_mailup5q lista=”ss lazio”]

È SUCCESSO OGGI...