Calciomercato Lazio, ecco tutte le strategie di attacco e difesa

La squadra di Inzaghi divisa tra la difesa del quarto posto e la finale di Coppa Italia. Iniziano i contatti per il mercato estivo: i nomi più caldi e le novità soprattutto in mezzo al campo

0
908
Calciomercato Lazio, Iniziano i contatti per il mercato estivo
Calciomercato Lazio, Iniziano i contatti per il mercato estivo

Archiviato quasi definitivamente il terzo posto, la Lazio si concentrerà sul difendere la quarta posizione. Tornare in Europa era l’obiettivo stagionale e farlo con una quarta piazza e, magari, con la Coppa Italia in bacheca non sarebbe male. La finale con la Juventus non sarà semplice, ma la squadra di Inzaghi ha abituato a superare ogni limite. Poi ci si concentrerà sul mercato, la rosa va rimpinguata e rinforzata in ogni reparto

CALCIOMERCATO E NON SOLO

PORTIERI – il grande interrogativo è Federico Marchetti. Inzaghi lo considera il suo titolare, ma l’ex Cagliari ha subito tanti infortuni e non assicura più costanza. Probabile un suo addio a fine stagione con Strakosha confermato e che si giocherà la maglia da titolare con il nuovo arrivato. Perin del Genoa è il favorito, ma sta recuperando da un infortunio al ginocchio e andrà valutato il suo recupero.

Attenzione poi a Berisha e Guerrieri attualmente in prestito. Il primo dovrebbe essere riscattato dal club bergamasco, con cui potrebbe entrare in gioco qualche scambio. L’ex Primavera ha vissuto una stagione negativa a Trapani e probabilmente si andrà a fare le ossa altrove.

DIFESA – È il reparto dove si è investito di più l’estate scorsa. La Lazio ripartirà da Hoedt, Bastos e Wallace, dai senatori Radu e Basta e dai giovani Patric e Lukaku. Saluterà la capitale Stefan de Vrij. Il giocatore, con il contratto in scadenza nel 2018, ha voglia di un palcoscenico diverso con Manchester United, Chelsea e Inter alla finestra.

Per la sostituzione olandese, Tare pensa a un profilo giovane ma attenzione anche agli affari come lo svincolato Gonzalo Rodriguez in uscita dalla Fiorentina. Bisognerà capire anche il futuro di Mauricio, attualmente in prestito allo Spartak Mosca. Se i russi dovessero riscattarlo alla Lazio entrerebbero 5 milioni che si andrebbero ad aggiungere a quelli della cessione di de Vrij (almeno 20, ndr) e sarebbero fondi importanti da rinvestire. Probabile anche l’arrivo di uno o due terzini.

NOVITÀ A CENTROCAMPO 

Sarà il centrocampo con più novità. Confermati Parolo, Milinkovic Savic, Lulic, Murgia, mentre si attende il rinnovo di capitan Biglia, le parti sono vicine con l’annuncio che dovrebbe arrivare entro la fine della stagione. Servono almeno due rinforzi e il primo potrebbe essere Klaassen dell’Ajax.

Classe ’93, l’olandese è un profilo interessante e le parti sarebbero vicine. Servirà almeno un altro ritocco per puntare in grande e provare ad andare avanti in Europa League e puntare alle prime quattro posizione, che dal prossimo anno garantiranno un posto sicuro in Champions. Tornerà poi Danilo Cataldi, in prestito al Genoa, il regista ha voglia di riprendersi la sua Lazio.

ATTACCO – Tutto o molto dipende da Keita Balde Diao. Anche lui, come de Vrij, ha il contratto in scadenza nel 2018 e vuole un ricco rinnovo con una clausola rescissoria non impossibile per rimanere all’ombra del Colosseo. Le parti non sono vicine e il senegalese potrebbe lasciare la Capitale. La sua situazione però è in divenire e potrebbe cambiare da un momento all’altro.

L’obiettivo numero uno era Giuseppe Rossi, ma la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro e i sei sette mesi di stop rendono difficile un suo approdo alla Lazio. Piacciono Simeone e Petagna, ma le richieste delle due società sono importanti.

Con l’Atalanta c’è in ballo Berisha e attenzione anche a un possibile ritorno di fiamma per Paloschi. Cerci, Eder e Palacio, accostati a gennaio, sono difficilmente raggiungibili. Luis Alberto e Djordjevic sono in uscita con Spagna e Francia interessate a entrambi. Intoccabili Immobile e Felipe Anderson, probabile che arriverà un’alternativa al brasiliano per le corsie esterne.

Antoniomaria Pietoso

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...