Lazio-Palermo, Inzaghi avanti con la difesa a 3 per prendersi l’Europa

Il mister rivoluziona la squadra con Felipe Anderson esterno a tutta fascia. Parolo in campo nonostante la diffida, Keita vicino a Immobile in attacco

0
695
Ss Lazio, infortunio in allenamento per Felipe Anderson

“Adesso mancano sei partite, è difficile dirlo. Bisogna giocare nel migliore dei modi, nessuno molla. I calendari bene o male si equivalgono”. Simone Inzaghi resta concentrato. Troppo importante per la sua Lazio la gara di domani all’Olimpico contro il Palermo. I cinque punti conquistati nelle ultime quattro giornate sono pochi, ma non hanno mutato le ambizioni europee della sua squadra. I suoi ragazzi restano al quarto posto e devono resistere al recupero di Atalanta, Inter e Milan. Il turno casalingo contro gli isolani, penultimi in classifica, sono una chance da sfruttare e il mister lo sa bene.

Mancheranno Murgia e Radu debilitati da una settimana di influenza oltre al lungodegente Marchetti. Inzaghi è intenzionato a tornare al 3-5-2 con Strakosha tra i pali. In difesa Wallace e Hoedt agiranno ai fianchi di Stefan de Vrij. Il diffidato Bastos partirà dalla panchina. Sulle fasce spazio a Felipe Anderson e Lulic che agiranno da esterni a tutto campo per una formazione a trazione offensiva. Trittico di centrocampo confermato con Biglia, Milinkovic Savic e Parolo. L’ex Parma partirà dal primo minuto nonostante la diffida lo metta a rischio per il derby della prossima settimana. In attacco Keita affiancherà Immobile. Luis Alberto, autore del gol del pareggio sabato scorso a Marassi, partirà dalla panchina e si candida ad entrare a gara in corso.

LAZIO-PALERMO, PROBABILI FORMAZIONI

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Wallace, de Vrij, Hoedt; Felipe Anderson, Parolo, Biglia, Milinkovic, Lulic; Keita, Immobile. All.: Inzaghi

PALERMO (4-3-3): Fulignati; Rispoli, Sunjic, Andelkovic, Pezzella; Bruno Henrique, Gazzi, Chochev; Lo Faso, Nestorovski, Trajkovski. All.: Bortoluzzi

Antoniomaria Pietoso

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...