Virtus al limite della perfezione, Alba Berlino ko

0
123
Jimmy Baron uno dei migliori in campo dell'Acea Virtus Roma nel match con l'Armani Milano

Sono Quinton Hosley e Jimmy Baron i trascinatori della Virtus Roma nella serata di Eurocup. Contro l’Alba Berlino il quintetto di coach Dalmonte si impone per 85-71 al termine di una partita condotta sin dalla palla a due.

Per trenta minuti i capitolini hanno giocato una pallacanestro al limite della perfezione, trascinati proprio da Hosley, che fino a metà terzo quarto poteva vantare la partita perfetta, fatta di diciotto punti, con una media di 4 su 4 da due, 2 su 2 da tre e 4 su 4 ai liberi, e che poi ha chiuso con 20 punti.

Per Quinton, arrivato come sostituto naturale di Gigi Datome, i numeri parlano chiaro. Lo statunitense viaggia con una media di 13 punti a partita in campionato e ben 17,3 in Eurocup. Insieme a lui un positivo Jimmy Baron, secondo realizzatore con 16.

Chiave della vittoria, come commenterà lo stesso coach Dalmonte a fine gara, anche la grande difesa messa in campo da Roma, capace di limitare giocatori come Alex King e Jonas Wohlfart che nelle partite precedenti erano state l’arma in più della formazione di Sasha Obradovic.

«Da questa partita – commenta l’allenatore – abbiamo imparato che possiamo mettere in campo tanta energia. Questa è una squadra che prende dall’attacco l’energia per difendere. Negli ultimi dieci minuti abbiamo perso ritmo in avanti, calando l’intensità in difesa. I lampi ci sono. Adesso dobbiamo tenere la continuità per tutti i 40 minuti».

Nota stonata della gara quella del pubblico, certamente non all’altezza del panorama europeo, come lo stesso presidente Claudio Toti ha fatto notare.

Con la vittoria Roma si porta a quattro punti, insieme a Berlino, due lunghezze sotto i francesi del Gravelines. Importante sarà la prossima trasferta che i romani affronteranno il 6 novembre a Zaragoza.

(Foto Roberto Tedeschi)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE DELLA VIRTUS ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”19″]