Virtus, ko in Eurocup: in difficoltà sotto canestro

0
83
Virtus Roma, Moraschini in azione contro Bonn in Eurocup

Una prima fase di Eurocup che si chiude con una pesante sconfitta per la Virtus Roma. Contro Bonn la squadra romana mette in campo la propria prestazione peggiore battuta per 85-75.

Dopo un inizio incoraggiante di 11-0 nei primi cinque minuti, la squadra non riesce a reagire al primo tentativo di rimonta dei tedeschi, subendo 35 punti nel secondo parziale e lasciando campo ai rivali.

Il punteggio conclusivo potrebbe trarre in inganno sull’andamento della gara. La formazione romana è riuscita a rientrare sino al -10 in quello che negli Stati Uniti si chiama “garbage time”,  gli ultimi minuti in cui le squadre aspettano solamente la fine del match.

Quella che sta diventando una costante è la difficoltà sotto canestro dei lunghi romani. Anche contro Bonn la squadra ha perso la battaglia al rimbalzo, 41 per gli ospiti contro i 30 conquistati dalla Virtus.

«Non abbiamo giocato come una squadra – commenta il capitano Phil Goss -. Quella vista in campo non è la vera Virtus Roma. Tolti i primi cinque minuti abbiamo giocato individualmente, senza mettere in campo il coraggio e l’orgoglio, senza la giusta energia, e questo si è visto».

Con la coppa ormai quasi del tutto compromessa, a Roma servirebbero quattro vittorie nel girone di ritorno per passare il turno, adesso c’è da pensare al campionato, già dallo scontro di domenica prossima contro la Virtus Bologna.

«Non accetto una prestazione del genere – aggiunge il giocatore capitolino -, dobbiamo fare in modo di valere la maglia che indossiamo. Anche nelle altre partite, quando abbiamo perso, non è mai stato così, abbiamo comunque lottato, provando a rientrare. Dobbiamo chiedere scusa ai nostri tifosi, già contro Bologna posso assicurare che vedranno una Virtus Roma diversa».

(Foto Paolo Pizzi)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA VIRTUS ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”19″]