Virtus, qualità e presenza. E la Coppa Italia si avvicina

0
68
Basket, Acea Virtus Roma supera Varese. Buono esordio di Szewczyk. Coppa Italia vicina

La Virtus Roma scalda i motori, per il campionato e per la Coppa Italia. A Milano dal 7 al 9 febbraio si disputerà la final eight, dove i ragazzi di Dalmonte affronteranno subito Siena, e in caso di vittoria se la vedranno con la squadra vincitrice del match Brindisi-Venezia.

Il sogno si può coltivare e non bisogna darsi perdenti in partenza, questa Roma può fare lo sgambetto ai toscani detentori della Coppa. La Virtus nella classifica di campionato è tra le migliori formazioni, secondo posto in classifica per punteggio insieme a Siena e Milano, e a due lunghezze dalla coppia di testa Brindisi-Cantù.

Il quintetto capitolino ha piazzato ieri la decima vittoria stagionale contro Varese, un successo maturato in trasferta con il punteggio di 78-86, che di fatto ha chiuso il girone di andata. Una prima parte di stagione che può rendere abbastanza soddisfatto coach Dalmonte.

«I miei giocatori sono stati straordinari, hanno prodotto una partita importante – ha detto Dalmonte -. Volevamo togliere il tiro da 3 a Varese, consapevoli che tirando con il 45% avrebbero vinto e tenerli sotto il 40% avrebbe fatto la differenza».

Dalmonte promuove soprattutto il terzo quarto «di presenza e qualità» che secondo lui ha deciso la partita. Una Virtus solida, compatta e unita. Il coach è soddisfatto anche dell’esordio di Szymon Pawel Szewczyk, ala-centro di nazionalità polacca con una lunga esperienza nel campionato italiano: «È indietro rispetto agli altri ma ci ha dato e ci potrà dare sprazzi importanti già nell’immediato».

Per lui subito 6 punti con la maglia della Virtus, bene Baron 22, Taylor 19 e Hosley 17.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA VIRTUS ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”19″]