Virtus Roma, Ebi l’unico rinforzo. Il mercato si chiude qui

Il general manager Nicola Alberani e il coach Luca Dalmonte escludono altri movimenti in entrata o in uscita

0
316
Virtus Roma, toti e dalmonte sul mercato

La Virtus Roma comunica di aver raggiunto un accordo per l’ingaggio di Ndudi Hamani Ebi, lungo di nazionalità nigeriana proveniente dallo Zamalek. Nato a Londra il 18 giugno 1984, Ebi vanta già dei trascorsi importanti nel campionato italiano, grazie alla militanza con le maglie di Ferrara, Avellino e Bologna, oltre che con Rimini e Imola in Legadue. Alto 207 cm per 100 kg di peso, il giocatore ha firmato un accordo fino al termine della stagione.

CARRIERA – Cresciuto in Nigeria, Ebi si trasferisce con la famiglia a Houston, in Texas, dove muove i primi passi nella Westbury Christian School. Dopo aver chiuso l’anno da senior con una media di 22,7 punti, 11,6 rimbalzi e 3,4 stoppate a partita decide di rendersi elegibile per il Draft NBA del 2003, senza passare dalla University of Arizona, che aveva inizialmente scelto per proseguire il suo percorso al college. Al draft viene scelto dai Minnesota Timberwolves alla chiamata numero 26. Dopo due anni con la maglia dei “lupi” i va a farsi le ossa in D-League ai Fort Worth Flyers. Al termine della stagione passa ai Dallas Maverics, ma l’avventura ai “Mavs” si conclude prima dell’inizio della stagione regolare ed Ebi torna ai Fort Worth Flyers.

Nel 2007 attraversa l’oceano per giocare in Israele tra le fila del Bnei HaSharon, conquistando il titolo di miglior rimbalzista della Lega, l’anno successivo fa il suo esordio nel campionato italiano con la maglia di Ferrara: con gli estensi mette insieme una media di 12,5 punti con il 58.2% da 2 e il 25.3% da 3, 6,1 rimbalzi e 1,5 stoppate a partita, realizzando il suo career high con 28 punti in 27 minuti contro Cantù.
Dopo un anno in Legadue a Rimini si sposta a Imola, dove trova coach Fucà come assistente, ma termina la stagione in Francia a Limonges per poi giocare una manciata di partite in Cina con il Ningxia Hanas.

Passato un anno diviso tra Libano, all’Anibal Zahle, e ancora Cina, con gli Jiangsu Dragons, nel 2012 torna in Italia vestendo la maglia di Avellino per 11 gare, realizzando 10,5 punti con il 59.1% da 2, 6,9 rimbalzi e 1,1 stoppate di media, ma termina la stagione con i portoricani del Vaqueros de Bayamón. Nell’estate 2013 torna al Bnei HaSharon, nel febbraio 2014 firma con la Virtus Bologna fino alla fine della stagione, terminata con una media di 13,5 punti con il 58.2% da 2 e il 25.3% da 3, 6,1 rimbalzi e 1,5 stoppate nelle 12 gare disputate. Nell’estate 2014 si lega agli egiziani dello Zamalek, prima dell’arrivo nella Capitale.

IL PARERE – Il general manager Nicola Alberani e il coach Luca Dalmonte hanno detto che «Ebi è un’aggiunta importante in termini di esperienza ed energia. Ci darà profondità nel reparto lunghi e alzerà la competizione in allenamento e la voglia di conquistarsi un posto alla domenica, oltre a cautelarci contro potenziali infortuni».

E poi hanno aggiunto: «‎Ringraziamo il presidente per questo ulteriore sforzo, che crediamo fosse necessario visto che parliamo di una stagione da 50 partite da affrontare con un gruppo giovane, nuovo ed inesperto. Non ci saranno altri movimenti in entrata o in uscita, nonostante quel che si legge in giro siamo contenti di tutti i nostri giocatori e crediamo che questo gruppo stia rendendo oltre le proprie possibilità». Il riferimento probabilmente è alle notizie che volevano Brandon Triche in partenza perchè la sua stagione non stava rendendo soddisfatta la società.

Queste le prime parole di Ebi da giocatore della Virtus: «Sono molto contento di essere arrivato qui a Roma, in una società ricca di prestigio e storia. Voglio dare il mio contributo di energia ed esperienza per aiutare la squadra a migliorare giorno dopo giorno».

 

[form_mailup5q lista=”virtus roma”]

È SUCCESSO OGGI...