La Virtus Roma prende forma: ecco Benetti e Maresca

0
514
virtus-roma-toti-prende-forma

Ecco le prime parole da giocatore della Virtus Roma di Gabriele Benetti. «Spero che per me questa possa essere una stagione di crescita e di miglioramento, voglio far bene e fornire il mio contributo alla squadra dando sempre il massimo».

PRIMI ACQUISTI – Il club del presidente Toti dopo il coach annunciato ieri, Saibene, comincia a dare forma anche alla squadra con i primi acquisti. La Virtus Roma e l’Obiettivo Lavoro Bologna hanno raggiunto un accordo per il trasferimento con la formula del prestito di Gabriele Benetti.

«So che per il momento sono il primo giovane del roster, farò del mio meglio per farmi trovare pronto in ogni occasione – ha detto il giocatore -. Roma è una bellissima città, non vedo l’ora di conoscerla meglio e di poter giocare sotto i riflettori di una piazza importante come questa».

Coach Guido Saibene ha commentato così il suo arrivo: «Benetti è giocatore duttile e di grande energia, che può giocare sia da ala forte che da ala piccola. Ci darà una grande mano partendo dalla panchina. È un nazionale Under 20 ed considerato uno dei migliori prospetti della sua età, la Virtus Roma per lui è una grande occasione per giocare e mettersi in evidenza».

CHI È – Nato a Vicenza il 30 giugno ’95, è arrivato alla Virtus Bologna nella stagione 2013-2014. Ala di 2 metri, cresciuta cestisticamente nell’Araceli sotto la guida di coach Max Giugni, nel 2011 si è trasferito alla Pallacanestro Marostica, disputando due stagioni di rilievo nelle giovanili e guadagnandosi la convocazione a diversi raduni della Nazionale Under 18 e la partecipazione ai mondiali Under 18 di 3 vs 3 disputatisi in Indonesia nel 2013. Dall’estate 2013 in forza alla Virtus Bologna, con la quale ha conquistato il terzo posto nelle finali nazionali Under 19 a Udine, è stato inserito la scorsa stagione da Giorgio Valli nel roster della prima squadra, firmando nel gennaio 2015 il suo primo contratto professionistico.

Nella stagione 2014-2015 è andato a referto 27 volte, scendendo in campo 15 volte con 2.1 minuti e 0.1 rimbalzi di media. Ha partecipato in maglia azzurra, agli ordini di coach Sacripanti, ai recenti Europei Under 20 svoltisi a Lignano Sabbiadoro.

L’ALTRO ACQUISTO – Prima di Benetti, la Virtus Roma aveva comunicato l’ingaggio di Giuliano Maresca. Nato a Roma il 16 ottobre 1981, Maresca è il primo acquisto del nuovo corso virtussino. Guardia-ala di grande esperienza, Maresca è alto 192 cm per 85 kg di peso e ha sottoscritto un contratto di durata biennale.

CV – Cresciuto nelle fila della romana SAM Basket, Maresca ha cominciato la sua carriera da professionista a Roseto, facendo il suo esordio in A2 nel campionato 1998/99. Dopo la gavetta con le maglie di Giulianova, Rieti e Patti, Maresca si trasferisce alla Sutor Montegranaro dove in quattro anni guida il club alla doppia promozione dalla B1 alla Serie A. Qui ricopre anche il ruolo di capitano nella stagione 2006/07, quando la società marchigiana sfiora l’accesso ai playoff scudetto. Le buone prestazioni in gialloblù gli aprono le porte della Nazionale, con cui ha disputato in totale 19 partite.

Nella stagione 2007-08 si divide tra Treviso e Milano, prima di trasferirsi alla New Basket Brindisi per due anni, raggiungendo la promozione nella massima serie. Seguono due stagioni a Caserta e due a Barcellona in A2, prima dell’approdo nella “sua” Roma. Nell’ultimo anno in Sicilia ha fatto registrare una media di 10.2 punti con il 40% da 2 e il 36% da 3, 2.7 rimbalzi e 1.3 assist in 27.4 minuti nelle 25 gare disputate.

LA DICHIARAZIONE – «Dal momento in cui sono andato via da Roma, quando avevo 16 anni, non mi era mai capitata l’occasione di giocare a casa, nella mia città – ha dichiarato il giocatore -. Quando mi si è presentata questa opportunità non ho saputo dire di no, ho accettato senza riserve perché indossare la maglia della Virtus e rappresentare questa squadra in giro per l’Italia era uno dei miei obiettivi fin da ragazzino. Sono felicissimo per questo nuovo inizio della società, sarà un anno difficile ma allo stesso tempo so bene che gli stimoli saranno enormi, dovremo ripartire da zero ma sono davvero contento e fiducioso che tutto possa andare per il meglio».

IL PARERE DEL NUOVO COACH – «Conosco Giuliano sin dai tempi delle Nazionali giovanili ed è un piacere ritrovarlo come un giocatore affermato – ha detto Guido Saibene -. Si tratta di un ragazzo quadrato e un di uomo vero. Mi fa molto piacere averlo a disposizione, sarà il riferimento della squadra data la sua esperienza e il suo essere romano, è la persona più indicata per un ruolo così rilevante. Ma la sua importanza non sarà solo istituzionale, perché avrà degli spazi adeguati e sarà il nostro jolly su più ruoli a seconda delle esigenze della squadra».

Foto d’archivio

[form_mailup5q lista=”virtus roma”]