Virtus Roma, palla al centro: ecco Craig Callahan

Soddisfatto Saibene: «Il suo arrivo rappresenta per noi un innesto molto importante»

0
587

La Virtus Roma comunica di aver raggiunto un accordo per l’ingaggio del centro Craig Nicholas Callahan. Nato a Maquoketa (Iowa) il 26 maggio 1981, il giocatore è in possesso di passaporto italiano. Alto 204 cm per 105 kg di peso, Callahan ha sostenuto questa mattina le visite mediche e nel pomeriggio scenderà in campo per il suo primo allenamento, dopo aver già preso contatto con i suoi nuovi compagni avendo assistito alla seduta atletica di ieri.

CURRICULUM – Callahan ha mosso i primi passi da giocatore nella High School Cascade per poi trasferirsi alla North Carolina-Wilmington University. Con la maglia dei Seahawks ha trascorso tutti e quattro gli anni del college, chiusi con una stagione da 16.4 punti di media a partita tirando con il 48.9 % da 2 e con il 31.4% da 3, con 6.9 rimbalzi in 28.7 minuti nelle 31 gare giocate.

L’esordio da professionista è arrivato nel 2003 con i cechi del Mlékárna Kunín, con cui ha disputato anche l’Eurocup e la finale playoff, persa contro Nymburk. Nei due anni successivi è rimasto in Repubblica Ceca ma ha vestito la maglia del BK Prostějov, terminando la sua esperienza da MVP del campionato grazie a una media di 21.5 punti a partita tirando con il 59.6% da 2 e con il 42.2% da 3, con 11.1 rimbalzi in 32.9 minuti e 32 partite disputate.

Nel 2006 ha ricevuto la chiamata di Manresa dove ha trascorso due stagioni, conquistando la vittoria della Liga LEB e la promozione in ACB al primo anno. Trasferitosi in Germania allo Eisbären Bremerhaven nel 2008, torna a vestire la maglia dei tedeschi nel 2010 dopo una parentesi in Belgio con la maglia di Mons- Hainaut. Firmato da Brindisi nel 2011, con i pugliesi centra la promozione in Serie A.

Seguono altre due buone annate in serie cadetta con le maglie di Barcellona e Verona. In particolare con la maglia degli scaligeri chiude la regular season con una media di 13.7 punti tirando il 58.3% da 2 e con il 40% da 3, con 7.1 rimbalzi in 28.1 min nelle 30 partite disputate, diventati 14.2 punti tirando con il 52.7% da 2 e 36,5% da 3, con 6.2 rimbalzi in 30 minuti nelle 9 gare di playoff. Nell’ultimo campionato a Varese ha disputato 27 incontri mettendo a referto una media di 9 punti tirando con il 50% da 2 e con il 43.1% da 3, con 4.3 rimbalzi in 18.8 minuti.

LA PRIMA DICHIARAZIONE – «Sono davvero felice di essere qui – ha detto il neo giocatore della Virtus -, Roma è una città in cui qualsiasi giocatore americano vorrebbe stare. La Virtus è una squadra prestigiosa che vanta una storia importante, essere qui è davvero una grande occasione. Quest’estate ci sono stati molti cambiamenti e la società ha vissuto un momento di difficoltà, ma dobbiamo trasformare tutto questo in un’opportunità per crescere e stupire i nostri tifosi attraverso una stagione divertente».

SODDISFATTO SAIBENE – «L’arrivo di Craig rappresenta per noi un innesto molto importante – ha detto il coach Guido Saibene -, lo abbiamo voluto fortemente perché pensiamo che possa essere il profilo giusto per completare la squadra. E’ un ottimo giocatore che ha già dimostrato il suo valore e la sua efficacia in Italia, la sua solidità e la propensione al tiro da fuori fanno di lui un valore aggiunto in grado di fornire diverse soluzioni al nostro attacco».

 

[form_mailup5q lista=”virtus roma”]

È SUCCESSO OGGI...