WakeUpCall: reale promessa o promettente realtà?

0
51

Ad ascoltare i loro brani, tratti dal proprio primo ed unico Ep rilasciato, sembrerebbe di imbattersi in una super affermata young band statunitense, senza troppo stupirci del fatto che invece si parli di quattro ragazzi di ventidue-ventitre anni della scena underground di Roma. I fratelli Tommaso ed Oliviero Forni (particolare da non sottovalutare, considerando l’elevato numero di band professioniste portate avanti dall’unione di due fratelli, come Pantera, Thirty Seconds To Mars, Oasis, ACDC, Nickelback e Tokyo Hotel) insieme con Dario Stagnitto e Giacomo Pettinelli rappresentano i WakeUpCall, band di matrice Pop-Rock/Post-Grunge “radio friendly”, quello delle canzoni semplici ma dirette, che ti entrano nel cervello per giorni senza volerne più uscire. Attivi dal 2009, i giovani capitolini prendono molto da Foo Fighters, Green Day e dagli stessi Nickelback e Thirty Seconds to Mars, strizzando l’occhio a tratti agli Alter Bridge con “distorsore a cannone”; gli stessi hanno già accumulato esperienza all’estero, suonando in Svizzera ed in Olanda oltre che in tutta Italia tra il 2010 ed il 2011, in attesa di un nuovo massiccio tour nella prossima estate. “In questo momento abbiamo ridotto l’attività live per dedicarci alla registrazione del nostro nuovo album” – afferma Tommaso, frontman del gruppo “Al giorno d’oggi purtroppo, specialmente in Italia, se sei una band come la nostra sei ‘fregato’. Le band che rientrano in generi di ‘sottocategorie varie’ hanno vita più facile, riescono a suonare di più ed avere più pubblico. Un gruppo come il nostro invece può piacere a tutti solamente se spinto da qualcuno con i soldi, altrimenti viene snobbato da tutti perché giudicato troppo commerciale. Noi comunque miriamo in alto, fregandocene di tutti i compromessi e continuando a suonare quello che ci piace”. E far partire la propria personalissima “Revolution”.

I WakeUpCall hanno pubblicato, come già detto, un solo Ep dal titolo “WakeUpCall – Ep” e nell’estate 2012 pubblicheranno il loro primo “full lenght” album di undici canzoni, in preparazione proprio in questi giorni e che verrà ultimato entro il mese di Marzo. La band, infine, collabora con l’agenzia di booking olandese MAM. L’inizio di una lunga e promettente carriera, possibilmente (per loro) lontano da qui?

 

Marco Reda

 

Official Wake Up Call site

MySpace page

MAM booking agency

Before I Fall” videoclip