Pavic: l’Hard Rock storico incontra il moderno

0
15

Joe Satriani, Steve Vai, Yngwie Malmsteen, Eric Clapton, Mark Knopfler: questi e tanti altri chitarristi, nella storia della musica, sono partiti da band per poi sfociare in una carriera solista, più o meno fortunata. C’è poi anche chi ha fatto le fortune di un gruppo stesso, con la propria chitarra, restandogli sempre “fedele” (Kirk Hammett  e James Hetfield dei Metallica, Steve Harris degli Iron Maiden, anche se si tratta di un bassista, David Gilmour dei Pink Floyd, prima che il collega/amico Waters risultasse più matto di quanto già fosse e mettesse fine ai giochi). Marko Pavic, di origini serbe, sembrerebbe voler percorrere la stessa strada intrapresa dai miti della chitarra elettrica, quella delle canzoni finite sul videogame “Guitar Hero” per melodie conosciute in tutto il mondo o scale pentatoniche velocissime, ai limiti dell’impossibile.

Il suo progetto, attivo dal 1999, è molto ricco: aldilà delle illustri collaborazioni internazionali (Kee Marcello, chitarrista degli Europe, il tastierista Vitalij Kuprij ed il bassista Tony Franklin su tutti) l’Hard Rock da lui proposto, insieme a Sergio Calabrò, Aleks Ferrara, Lorenzo Antonelli ed Antonio Aronne, prende ispirazione da storici gruppi anni ’80-’90 come Deep Purple (ripresi anche in chiave moderna), Whitesnake, Scorpions e Europe mischiandoli con i Guns’n’ Roses nuova formazione (quella priva di Slash, McKagan e Sorum), Stone Sour e Staind, generando sonorità vintage ed allo stesso tempo moderne, con la giusta potenza nei riff. “E’ difficile sintetizzare ciò che facciamo in poche parole – afferma Markoprima eravamo molto orientati su tutto l’Hard Rock classico, poi ci siamo spostati verso sonorità più cupe e moderne. Al momento stiamo lavorando al nostro terzo album: quando sarà pronto cercheremo di suonare il più possibile per promuoverlo”.

Il progetto Pavic ha già all’attivo due album (“Taste Some Liberty”, 2005, e “Unconditioned”, 2008) e rientra nel roster artisti dell’etichetta discografica indipendente Anteo Records; l’uscita del terzo lavoro della band è prevista per fine 2012. Arriverà una chiamata da Brian May, o Slash, per un’altra, ennesima, collaborazione anglo-americana?

 

Marco Reda

 

http://www.pavictheband.com/home.phpPavic Official Site

http://www.reverbnation.com/pavicReverbnation Page

http://www.facebook.com/pavicthebandFacebook Page

http://www.anteorecords.com/Anteo Records label

 

Just Go On” (feat Kee Marcello) videoclip