Tv: Giornata memoria, la Rai presenta “Le non persone”

0
37

Domani, 27 gennaio, in occasione della Giornata della Memoria per le vittime della Shoah, sarà mandato in onda alle 23.45, all'interno del settimanale del Tg1 “TV7”, il film documentario di Roberto Olla “Le non persone”.

La presentazione del film in 3D si è tenuta questa mattina nella sede Rai di Viale Mazzini alla presenza del Cda al completo e dei sopravvissuti che hanno preso parte al progetto: Shlomo Venezia, Andra e Tatiana Bucci, Piero Terracina, tornati ad Auschwitz e Birkenau per raccontare l'orrore vissuto.

Per il presidente Rai, Paolo Garimberti, «Il tributo maggiore per questo lavoro straordinario va ad Olla, che ha trovato un modo tecnologicamente nuovo per affrontare un tema vecchio. Di recente, durante il suo ultimo viaggio ad Auschwitz, il Santo Padre Benedetto XVI ha detto che: “il passato non è mai soltanto passato, ci guarda e ci indica le vie da prendere e da non prendere”. Partendo da questa riflessione dico che non c'è dubbio che lo sterminio non è un evento storico che si dimentica, ma è una chiave per costruire il presente».

«Fare questo documentario – ha raccontato il regista Roberto Olla – riportando questi protagonisti ad Auschwitz, per testimoniare la loro esperienza, li ha portati a rivivere da vicino gli eventi. Per questo motivo, dallo script originario alla fine è venuto fuori un altro film». «A fine giornata – ha continuato il regista – fare uscire dalla testa immagini, parole, il cosiddetto “male del campo” che hanno questi sopravvissuti, non è stato facile neanche per me, mi ci vorranno giorni e come facciano loro non credo di arrivare a capirlo».

“Le non persone”, primo film documentario in 3D girato ad Auschwitz, è stato prodotto dalla Rai, Direzione Comunicazione e Relazioni Esterne e con la consulenza del museo di Auschwitz, in occasione del Memory Day della Shoah 2012. L'uso della tecnologia ha fatto in modo di mettere in risalto il rapporto tra gli uomini e lo spazio nei lager. Al documentario aveva preso parte anche Ida Marcheria, purtroppo scomparsa durante le fasi di lavorazione.