Scompiglio e duttilità

0
42

Non tutti possono permettersi di fare i musicisti a tempo pieno, in questo momento poi… Per restare abbrancati al concetto di vivere di arte ci sono due soluzioni: andare all’estero, non ovunque ovviamente, o fungere da fonico, turnista, collaboratore con gente più affermata, aprire un proprio studio di registrazione e via discorrendo.

Ne sono un esempio concreto gli Scompiglio, band nata a Roma ben dodici anni fa ed attualmente composta da Ivan Gobbo, Patrizio Porri, Paolo Perilli e Enrico Alonzo: chi si diletta in musical, chi si chiude in studio a registrare le band più disparate, chi collabora con cantautori, chi gira le piazze d’Italia… non si può certo dire che non si diano da fare, questi “ragazzetti” della Capitale. Quando sono insieme però è il pop-rock a regnare, con cantati in lingua italiana e spesso accennate influenze funky, in piena regola con Funk Off ed il binomio Litfiba/Negrita anni ’90. “All’inizio i nostri brani erano abbastanza riconducibili ad ognuno di noi – afferma il bassista Paoloma poi lavorando tutti insieme siamo riusciti a creare un nostro sound. L’energia dei live ci è sempre piaciuta ed in quel contesto credo che abbiamo una marcia in più; ragion per cui, dopo aver pubblicato il nostro nuovo lavoro, torneremo sui palcoscenici”.

L’Ep in questione, che sta prendendo forma in questo periodo, rappresenterebbe il secondo disco registrato dagli Scompiglio; prima di quello,  la band ha rilasciato nel 2006 l’album “I Tempi Passano”, preceduto dal singolo “Sfiorami Dentro”, inserito a sua volta nella compilation “Energie Alternative” (2004).

                                                                                                                               Marco Reda

 

http://www.scompiglio.com/Scompiglio Official Site

http://www.myspace.com/scompiglioMySpace page

http://www.facebook.com/LoScompiglioFacebook page

 

 “Solo Un Po’ Per Te” videoclip