ALBUM TV – Senza la Ventura l’isola vince sul Gf

0
153

La Ventura rosica. Nella prima edizione in onda dopo la sua fuga verso altri lidi, “L’Isola dei Famosi” vince il duello a distanza con il “Grande Fratello”. Un colpo mortale, inferto all’ego smisurato di SuperSimo. Che sta naufragando insieme a tutte le certezze della telediva.

Il reality di Rai Due naviga ben oltre i quattro milioni di telespettatori; il GF, stroncato perfino dalle voci dei Gialappi, intestine a Mediaset, ne registra oltre 300mila in meno. Un evento che non si era prefigurato nella piccola storia di questi show. Che, per inciso, si fanno sempre più squallidi. E inopportuni. Il successo del semisconosciuto Savino e dell’inviata Luxuria brucia sulla pelle della badessa della tv. La ustiona, se si pensa che dopo l’addio della Ventura era stata ventilata la chiusura del format. “Simona è l’anima dell’Isola” si era considerato: senza di lei il rischio di andare a picco con gli ascolti è reale. Invece no. Perché la lezioncina è sempre la stessa: nessuno in tv è indispensabile. E un format che funziona naviga anche se a metterci la faccia sono altri protagonisti.

Tutto bene, dunque? Niente affatto. L’Italia del 2012 esige morigeratezza. Lo spettacolo delle presunte star che patiscono la fame per cachet è urticante. Insopportabile, se si pensa alle famiglie che, in misura sempre crescente, non arrivano alla seconda settimana. E quella fame la soffrono nella realtà. E non è finita qui. Sconcerta apprendere che al giovedì sera, nella gara fra le sorelle minori di Rai e Mediaset, la seconda rete propone (e propina) lo show indecoroso delle contumelie vip, mentre Italia1 da spazio e vita alle inchieste (incalzanti) delle Iene. L’equazione pone in evidenza il periodo particolarmente difficile che sta vivendo la televisione di Stato. Che dovrebbe continuare a essere il presidio culturale del Paese. E che, per inverso, e in ossequio solo alla legge dell’auditel, si mortifica. È la vecchia storia del duplice mandato di Viale Mazzini: televisione di Stato sorretta dal tributo del canone, ma anche azienda “libera”, aperta al mercato del veicolo pubblicitario. La situazione esige chiarezza. O almeno che i soldi dei contribuenti non servano per emulare il peggio della tv commerciale.

Massimo Maffei

È SUCCESSO OGGI...

Al via tavolo per Roma, fuori la protesta dei lavoratori

E' iniziato poco fa al ministero per lo Sviluppo economico il round principale del Tavolo per Roma. Di fronte al ministro Carlo Calenda sono seduti il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, il sindaco di...
Bimba morta cosenza

Due incidenti in poche ore, 1 morto e 4 feriti. Uno è gravissimo

Grave incidente ieri con tre mezzi coinvolti e quattro feriti di cui uno grave. È avvenuto in via Ostiense all'incrocio con via Pellegrino Matteucci. Sul posto sono intervenuti gli agenti dell'VIII gruppo Tintoretto della polizia...

Clonazione delle carte di credito e bancomat, skimmer sofisticato per rubare i dati

Nel corso di una mirata attività preventiva, i carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato un cittadino romeno di 26 anni, in Italia senza fissa dimora, con l’accusa di intercettazione illecita...

“Dark room”, droga e sesso camuffata da associazione culturale, l’operazione

Alcool, droga e  sesso celati dietro l’innocua insegna di un’associazione culturale è quello che è stato scoperto dagli agenti della Polizia di Stato. La serata a tema era ampiamente pubblicizzata sulla rete, in particolar modo...

Alessandra Rugger in concerto giovedì 19 ottobre all’Asino che Vola

Giovedì 19 ottobre alle 21.30 all’Asino che Vola di Roma, potrete assistere all’evento di presentazione dell’EP “Mi sento Indie” della cantautrice romana Alessandra Rugger. L’artista propone un pop raffinato che attinge dal jazz e...