Sanremo: domani torna Celentano, che canterà… senza Floris

0
19

Adriano Celentano, dopo la performance della prima serata che tanto ha fatto discutere, tornerà sul palco dell'Ariston domani sera. La conferma è arrivata oggi. Nessuna ulteriore informazione sulla sua esibizione: unica notizia certa è che canterà. Per il resto non trova conferma l'indiscrezione trapelata nelle ultime ore di un'intervista da parte di Giovanni Floris, chiesta dalla Rai per cercare di evitare ulteriori danni, e rifiutata dal Molleggiato. “Sanremo non è una trasmissione politica, Giovanni Floris non è previsto nel nostro palinsesto, quindi non esiste l'ipotesi che Celentano si sia rifiutato di rispondere alle sue domande” ha spiegato il direttore artistico Gianmarco Mazzi.

Stasera la gara di nuovo al centro della serata: in 12 – dopo il ripescaggio delle coppie D'Alessio-Bertè e Dalla-Carone, proporranno i loro brani liberamente rivisti e accompagnati da artisti ospiti. La votazione popolare attraverso il televoto verrà questa sera affiancata dal giudizio tecnico dell'Orchestra di Sanremo: altri due saranno esclusi, 10 arriveranno alla finale di domani sera. Si conclude stasera invece la gara dei Giovani, rimasti in 4: Iohosemprevoglia con il brano “Incredibile”; Alessandro Casillo con il brano “È vero”; Marco Guazzone con “Guasto” e Erica Mou con “Nella vasca da bagno del tempo”.

Più complicata la modalità della votazione: i 4 concorrenti verranno valutati attraverso un sistema misto composto dal parere della giuria tecnica della Sanremo Festival Orchestra e del pubblico attraverso il televoto, con due “golden share” della giuria Radio e del popolo della rete su Facebook. Oltre agli artisti ospiti, non solo cantanti, che si esibiranno in duetto con i concorrenti – tra loro Paolo Rossi, Giuliano Palma, Max Gazzè, Gaetano Curreri e Platinette – da segnalare l'arrivo della boy band inglese One Direction, attualmente primi nelle chart italiane: anche loro, come Morandi e molti altri visti in queste sera all'Ariston, della scuderia Sony.

Infine, in forse un terzo Festival targato Morandi. “A me piace condurre, anche se il Festival di Sanremo è veramente faticoso – ha spiegato oggi in conferenza stampa – e poi per il momento non ho in programma di cantare o di fare nuovi dischi, ma magari è l'ora di cambiare: forse l'anno prossimo sarebbe meglio un giovane come conduttore!”. (Asca)