L’AMERICA vista dal finestrino di ANDREW BUSH

0
56

Dimmi che macchina guidi e ti dirò chi sei. E’ questo il presupposto da cui s’è mosso Andrew Bush quando tra il 1989 e il 1997 ha realizzato la sua serie fotografica più famosa, intitolata, manco a dirlo, “Vector Portraits”: ritratti in automobile.

Nei quindici scatti raccolti dalla nuova galleria capitolina Bloo – che ha aperto i battenti proprio in occasione dell’inaugurazione della mostra lo scorso 9 marzo – l’artista cattura tutto lo spirito americano (e californiano) della Los Angeles “va dove ti porta il cuore” (e fino a dove te lo permette il carburante). Nell’istante di un click, tra le 20 e le 70 miglia all’ora e in non più di un paio di metri quadri di abitacolo, ecco svelati vizi e virtù del grande popolo a stelle e strisce, ritratto sì di sfuggita, ma intimamente, di nascosto, realmente più che mai. Una grandissima storia d’amore, quella tra gli statunitensi e la loro automobile, che Bush ha voluto raccontare anche lui al volante della propria utilitaria giapponese, utilizzandola però – paradosso della tecnologia – come un treppiedi a quattro ruote.

Andrew si affianca alle vetture, inquadra, e scatta. E’ una sorta di paparazzo sui generis, che non insegue ma ti segue. E soprattutto è molto più democratico. Al suo obiettivo, infatti, non sfugge nessuno. Ci sono supervamp d’un biondo da far rivoltare nella tomba pure Marilyn, ci sono i classici baffuti incappellati che neanche a immaginarseli vengono così. E poi vecchi snob e giovani romantici, borghesi lussuriosi e working class heroes. Hip hop nigger e yankee vintage. Tutti diversi, e tutte diverse le loro macchine. Scassate e luccicanti, sportive e rialzate. Cromate, cromatissime. Rattoppate, rattoppatissime. Ne nasce una vera e propria indagine sociale in cui i legami visivi fra il modo in cui appaiono le persone e il modo in cui appare la loro vettura si accentuano oltremodo. Della serie “le cose che possiedi alla fine ti possiedono” – Tyler Durden nel film “Fight Club” – . “Sei ciò che guidi” sostiene invece Andrew Bush, secondo cui il comportamento al volante, anche se in apparenza insignificante, svela a tutti gli effetti la personalità del conducente. Chissà cosa scoprirebbe a Roma il fotografo americano, che siamo tutti delle Smart? Oppure dei trombettisti? Speriamo non dei tromboni.

Francesco Gabriele

È SUCCESSO OGGI...

Calciomercato Roma, Karsdorp è a Trigoria. Paredes frena per lo Zenit, c’è la Juve

Colpi di scena nel mercato della Roma. Sia in entrata che in uscita. Perchè se l'obiettivo Karsdorp è stato finalmente raggiunto, nonostante la fumata grigia dei giorni scorsi, la pedina Paredes punta improvvisamente i piedi...

Prima la lite, poi la feroce aggressione a colpi di bastone: choc a Passoscuro

I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato un 61enne già noto alle Forze dell’Ordine dimorante a Fiumicino, nella frazione Passoscuro, in esecuzione di Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere per i reati di...

Rock In Roma, Alter Bridge in concerto nella capitale: cambio di location

Cambio di location per le date italiane della rock band Alter Bridge, previste a Roma e Milano. I due concerti del gruppo capitanato da Myles Kennedy, originariamente schedulati al Postepay Sound Rock in Roma...
tuscolano civitavecchia

Brucia la provincia: incendi estesi a Roma e Ardea

Dalle ore 8.00 circa alle ore 15.00 circa di oggi, martedì 27 giugno, le squadre di vigili del fuoco del comando di Roma hanno effettuato circa 70 interventi sul territorio del Comune di Roma...

Bilancio, ok Giunta a variazione da oltre 61 milioni di euro

Oltre 6,5 milioni di euro in tre anni per garantire, da parte dei Municipi, l’erogazione del servizio di Assistenza educativo-culturale (Aec) agli alunni con disabilità. Altri 3,2 milioni di euro destinati ai servizi sociali offerti sul territorio per il 2017...