Sala Sinopoli, “O Mistèrio” di Teresa Salgueiro

0
87

Alla Sala Sinopoli dell’Auditorium Teresa Salgueiro propone oggi un nuovo viaggio nella musica etnica e contemporanea portoghese, a pochi mesi dall’uscita del suo ultimo progetto discografico “O Mistério”.

Il nuovo album della cantante è il suo primo interamente originale e nel quale risulta come autrice unica dei testi. L’ispirazione del disco è una riflessione sulla dimensione umana nei confronti del mistero della vita. Teresa guiderà così il pubblico capitolino tra scenari immaginari ampi e pieni di colori con la sua voce cristallina, svelando gli echi antichi e i misteri della Saudade.

È SUCCESSO OGGI...

Storace insiste: «Zingaretti vuole anticipare le elezioni regionali»

E’ da qualche giorno che il vicepresidente della Pisana Francesco Storace batte sullo stesso tasto: Zingaretti vuole anticipare le elezioni regionali nel Lazio a novembre in concomitanza con le elezioni regionali in Sicilia. La...

Caput Mundi, arriva il gioco ispirato a Mafia Capitale⁩

Due avvocati di Roma appassionati di giochi di società, agli albori dell’inchiesta su “Mafia Capitale”, colpiti e ispirati dal continuo saccheggio della città eterna ad opera di politici, funzionari e criminali organizzati, hanno deciso di...

Anguillara, esplosione in una villa: feriti e paura

Intorno alle 8.30, probabilmente per una fuga di gas, si e' verificata un'esplosione all'interno di una villetta ad Anguillara Sabazia, in via grotte di Castellana.   La deflagrazione e' avvenuta all'interno dell'appartamento al piano terra, dove...
tuscolano civitavecchia

Civitavecchia, provoca incendio e scappa: preso piromane

Si è protratto per circa 4 ore un incendio che ha interessato alcuni terreni agricoli in via B. Claudia. Sul posto gli investigatori della Polizia di Stato di Civitavecchia, dopo una breve indagine hanno...

Lazio Ambiente, mancano dalle casse 12,5 milioni dei Comuni

Lazio Ambiente deve rimanere pubblica, si sono sgolati a dire sindacati e Comuni anche dopo il semi accordo con la Regione che di fatto ne rallenta la valorizzazione come aveva invece deciso  inizialmente il governatore...