Tinariwen, musica senza confini

0
17

All’Auditorium la musica senza confini dei Tinariwen con il loro blues rock ipnotico, un mix di folklore tuareg e strumenti della tradizione occidentale. I Tinariwen provengono dal deserto, il loro nome significa appunto “deserti”. Ibrahim Ag Alhabib è l’anima del gruppo, il “guerrigliero del deserto” costretto all’esilio sin da bambino, da quando suo padre fu ucciso dai soldati del Mali nei primi anni Sessanta. I Tinariwen conclude il tour italiano che prende il nome dal quinto e ultimo album della formazione africana, ovvero “Tassili”, registrato proprio nel cuore del Sahara, nel sud dell'Algeria.