Musica, morto Donald “Duck” Dunn, bassista dei Blues Brothers

0
23

È morto nel sonno in un albergo di Tokyo, dove si era esibito appena la sera prima. Donald “Duck” Dunn, bassista che vantava collaborazioni con autentiche leggende come Bob Dylan, Elvis Presley, Muddy Waters e Eric Clapton ed era diventato ancor più celebre per aver interpretato se stesso nel film culto “The Blues Brothers” accanto a John Belushi e Dan Aykroyd, è deceduto ieri all'età di 70 anni.

“Oggi ho perso il mio migliore amico e il mondo ha perso il miglior bassista che sia mai esistito”, ha scritto su Facebook Steve Cropper, chitarrista e da sempre collaboratore di Dunn, con il quale ha suonato nella celebre band Booker T & the MGs. Dunn e Cropper erano i due membri bianchi del gruppo, che con i due neri Booker T. Jones e Al Jackson diventò un simbolo dell'integrazione razziale negli anni delle conquiste civili della minoranza afroamericana.

Nato nel 1941 a Memphis, Dunn è stato uno dei più gettonati session-man della Stax records, suonando in alcuni classici della musica soul, come “Dock of the Bay” di Otis Redding e “In the Midnight Hour” di Wilson Pickett.

“Avevo cercato di suonare la chitarra, ma aveva troppe corde. Era troppo complicata!”, disse una volta in un'intervista. “Inoltre, sono cresciuto insieme a Steve Cropper. Di bravi chitarristi ce ne erano anche troppi, quello che serviva era un bassista”. (asca)