Renzo Arbore, un tour lungo vent’anni

0
82

E’ nato a Foggia nel 1937, ma dopo oltre vent’anni di Orchestra Italiana – l’ensemble che ha rilanciato in Italia e all’estero la canzone partenopea classica – Renzo Arbore è diventato quantomeno ambasciatore di Napoli nel mondo. E uno dei suoi cittadini più illustri. Da domani arriva a Roma il nuovo spettacolo dello showman, in giro per i palchi di tutto lo Stivale dallo scorso 13 aprile.

In scena fino a domenica i classici del repertorio dell’Orchestra, dai grandi successi televisivi a quelle sonorità che Arbore chiama le canzoni della memoria, con escursioni verso le musiche del sud del mondo. Il concerto inizierà con alcuni “ispirati omaggi” al repertorio partenopeo e proseguirà con un ricordo a Totò, con il montaggio degli sketch tratti dai suoi film e l’immancabile “Malafemmena”), a Murolo, una «persona – dice Arbore – di grande nobiltà intellettuale e morale. Un caposcuola della musica e un maestro. E’ l’artista napoletano che più di ogni altro ha lasciato un’antologia di capolavori ineguagliabili, patrimonio della canzone napoletana, mantenuti nella loro melodia originaria ». Il filo conduttore, naturalmente, è Napoli: la città, la gente, i suoi sapori e le sue atmosfere. Di sfondo scorreranno le immagini di alcune delle vedute più suggestive del capoluogo lombardo. In scaletta anche un “saluto” a Gabriella Ferri (con la celebre “Dove Sta Za Zà”) e all’indimenticato Nino Manfredi (ricordato con il brano “Tanto pe’ cantà”). Sono oltre vent’anni che il cantautore e conduttore italiano più conosciuto al mondo gira ininterrottamente con la sua Orchestra dagli Stati Uniti alla Cina, dal Messico al Canada. E ogni volta è come se fosse la prima: acclamatissimo ovunque.

Arbore è un innovatore della tradizione, che ha riabilitato il suono dei dimenticati mandolini e che si diverte a sperimentare originali contaminazioni tra rock, blues, country, reggae, sudamericani. Tra nuove energie ritmiche e sonorità inusuali, Arbore e l’Orchestra Italiana riescono a riportare all’attenzione del grande pubblico la melodia classica napoletana, viva – grazie a loro – come musica dell’oggi, e capace ancora di esprimere le emozioni più intense e travolgenti. Un’autentica impresa. 

È SUCCESSO OGGI...

Pugno Anziana Polizia

Controlli antidroga della polizia: 7 persone finite in manette

Continuano i controlli della Polizia di Stato nella zona intorno alla stazione Termini,  finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e dei reati predatori. Gli investigatori del commissariato Viminale, diretto da Giovanna Petrocca, hanno...

Ladro ruba in casa e poi per scappare precipita dal balcone

Un cittadino ucraino di 34 anni è precipitato, ieri poco prima delle 13, dal terzo piano di uno stabile di via Roberto Lepetit, mentre tentava di calarsi con delle lenzuola legate al balcone e si trova...

Incidente a Roma, pedoni investiti: 3 feriti

Brutto incidente questa mattina in via di Tor de Schiavi. Due pedoni sono stati investiti da un mezzo poco dopo le nove, ma c’è anche un terzo ferito nella dinamica dell’incidente, che resta ancora tutta...

Mafia Capitale, stabiliti domiciliari per Luca Gramazio

"Luca Gramazio è soddisfatto della sentenza del Tribunale ma soprattutto degli arresti domiciliari. Finalmente potrà abbracciare il figlio che non ha mai voluto incontrare dietro le sbarre": lo ha detto Antonio Giambrone, uno dei legali insieme...

Sistema salvataggio coordinato, a Ladispoli torna “Estate sicura”

“Prevedere, prevenire, provvedere”: queste le parole chiave di  “Estate sicura- Ladispoli 2017”. Il sistema di salvataggio coordinato, grazie al progetto di sicurezza balneare affidato dal Comune all'associazione di Protezione Civile Dolphin onlus, sarà in...