MASSENZIO, la basilica della letteratura

0
46

Torna lo storico festival della Capitale “Letterature”, in scena da oggi al 21 giugno nella fascinosa cornice della basilica di Massenzio. Giunta ormai all’undicesima edizione, la manifestazione propone anche quest’anno la formula di successo che da sempre la caratterizza: grandi autori italiani e stranieri leggeranno testi inediti elaborati scegliendo ognuno la propria cifra stilistica (fiction narrativa, poesia o saggio) e ispirati, tutti, al tema che la rassegna propone in questa edizione, ovvero il tema “Semplice/complesso”.

Nel corso delle dieci serate, di cui saranno protagonisti assoluti gli scrittori e i loro testi, si ascolteranno tante riflessioni sul rapporto e sull’intreccio tra la dimensione della complessità e quella della semplicità nel pensiero e nella scrittura. Tutte le letture saranno introdotte, a volte accompagnate e sempre concluse da esecuzioni di musica dal vivo di straordinari musicisti. Da segnalare nell’appuntamento inaugurale di stasera l’eccezionale partecipazione di Michael Nyman, uno dei più importanti compositori della scena contemporanea, maestro del minimalismo e autore di colonne sonore memorabili come quelle composte per oltre dieci film di Peter Greenaway o per Lezioni di piano di Jane Campion. Il musicista accompagnerà le letture di Alessandro Piperno e Silvia Avallone, chiamati a dare il via alla kermesse che proseguirà poi con altrettanti autori di prestigio: l’israeliano Amos Oz; gli italiani Melania Mazzucco ed Erri De Luca; l’americano Peter Cameron e l’inglese Jeanette Winterson; i “best seller” internazionali David Nicholls e Vanessa Diffenbaugh; il popolarissimo Michael Connelly, ospite nella stessa serata di Marco Malvaldi; gli esordienti di grande successo Julie Otsuka, rivelazione dell’anno, e Massimo Gramellini; il poeta Jeet Thayil, che con il suo primo romanzo si inscrive nella scia delle scritture della realtà, e Ascanio Celestini, con cui proprio l’indiano condividerà il palco. Lo sguardo al femminile sulla letteratura odierna sarà affidato alle parole di Karen Swan, della grandissima autrice e attrice italiana Franca Valeri e dell’inventrice della “letteratura per ragazze” Sophie Kinsella, che dividerà la “sua” serata con la filosofa e intellettuale Luisa Muraro (tra le maggiori esponenti del pensiero della differenza, diventata punto di riferimento e modello per gli studi sul pensiero delle donne).

Tante le novità dell’edizione 2012. La serata del 22 maggio, la seconda, sarà dedicata alla poesia, con ospite l’americano Robert Hass e dieci poeti italiani, che leggeranno poesie di maestri del secondo Novecento italiano scomparsi nell’ultimo decennio. E poi “Io Massenzio”, concorso per il pubblico web che potrà partecipare inviando un testo inedito sul tema del Festival. Infine ci sarà un omaggio speciale a Italo Calvino, attraverso la composizione di dieci canzoni ispirate a molti degli argomenti cari al maestro.