INDYPENDENCE DAYS

0
23

Dal centro sociale Brancaleone arriva una ventata di novità con "Indy. Fiera dei gusti non omologati". Dal primo al 3 giugno lo spazio di via Levanna ospita una tre giorni organizzata da Radio Popolare Roma, dal mensile culturale Alfabeta2 e dalla casa editrice DeriveApprodi per «mettere a confronto le esperienze di settori diversi eppure accomunati dallo stesso problema: la pressione dei monopoli e della grande distribuzione, che cancella le differenze e impone la stessa uniformità di gusto».

Editori, etichette musicali, produttori cinematografici, vignaioli e birrai indipendenti danno vita a questa fiera per «consumatori non omologati» che rifiuta di sottostare ai canoni serializzati che ormai ha invaso le nostre vite e cannibalizzato spazi come le librerie di quartiere, i piccoli negozi di alimentari, le sale cinematografiche di periferia o d'essai e i media. Eppure c'è una fetta di pubblico che rivendica ancora il diritto alla scelta, così come ci sono produttori che vogliono proporre prodotti e materiali alternativi.

"Indy" mette a confronto questi produttori provenienti da ambiti eterogenei, che non vogliono rassegnarsi all'omologazione del gusto, dei prezzi e delle forme di produzione, con quel bacino di consumatori che ha ancora voglia di scegliere con la propria testa e il proprio gusto. Si parte venerdì con un fitto cartellone di eventi a partire dalle 18, con la mostra mostra "A piedi scalzi" curata da Valentina e Roberto Gramiccia, autore anche de "Slot Art Machine – Il grande business dell'arte contemporanea" (edito da DeriveApprodi) che sarà presentato alle 19.30. La serata prosegue con proiezioni di film e concerti. Sabato si inizia alle 17 con la tavola rotonda su "Cultura materiale e critica del gusto" e con lo speciale sull'editoria a cura di Alfabeta2 (ore 18). Alle 19 c'è la proiezione del documentario "Folkstudio: Memorie di una cantina", sullo storico locale di via Garibaldi. Alle 21 tocca al film "Et in terra pax" di Matteo Botrugno e Daniele Coluccini, ambientato tra gli spazi delle case popolari a Corviale. Domenica si torna a parlare di libri con gli editori che partecipano alla kermesse e con la presentazione di "Incrocio di sguardi – Conversazione su matti, comici, precari, anarchici e altre pecore nere" di Ascanio Celentini e Alessio Lega. E per finire alle 21 c'è il concerto di The Ex & Brass Unbound.

Chiara Cecchini