Nelle stanze del presidente Johnson

0
20

Un presidente degli Stati Uniti, Lyndon Johnson, ossessionato dal controllo; un giovane stagista gay complessato; un paese che brucia per le migliaia di morti della guerra in Vietnam. L’amore quando è insolito e difficile. E soprattutto la dolorosa genialità di David Foster Wallace. Sono gli ingredienti di “Johnson, nelle stanze del presidente”, la piéce teatrale in scena stasera e domani al Teatro Belli nell’ambito della rassegna di teatro omosessuale Garofano Verde.

Lo spettacolo, tratto dal racconto “Lyndon” dello scrittore americano morto suicida nel 2008, è firmato da Andrea Baracco.