“L\’Altra Festa” di federazione della sinistra

0
49

Dal 28 giugno al 15 luglio si apre un nuovo spazio estivo nella Capitale: la Città dell'Altra Economia di Testaccio ospita "L'Altra Festa", la kermesse organizzata dalla Federazione della Sinistra. Diciotto giorni di concerti, appuntamenti, teatro, laboratori, dibattiti e degustazioni, rigorosamente "altri".

«E’ un’iniziativa ispirata alla Roma che vorremmo, anche per il tentativo di fare una festa partecipata, non solo per la ampia presenza di associazioni, ma per le numerose occasioni di discussione, in particolare sul futuro di Roma», spiega Fabio Alberti, portavoce FdS Roma. Una rassegna dall'animo musicale eclettico, che porta sul palco un gruppo ever green dell'hardcore nostrano come i Linea 77 (in foto e in scena il 4 luglio), la tradizione della taranta con La notte delle Tarantole (1 luglio) e Enrico Capuano con la sua Tammurriatarock (14 luglio). Il bluesman Mario Donatone dirigerà il coro polifonico della World Spirit Orchestra il 3 luglio mentre la brass band Pink Puffers sarà protagonista il 6 luglio di un concerto che spazierà dall'heavy metal al soul, dal jazz all'hard rock, mentre la sera successiva i romani Pane proporranno il loro rock progressive tra poesia e immaginazione. Il 12 luglio ci sarà un serata raggae con un superospite mentre il 13 saliranno sul palco i Legittimo Brigantaggio e il loro rock folk impegnato. La serata conclusiva è affidata agli ottoni jazz della Pigneto Orkestra. Tra gli appuntamenti teatrali ci sono quelli del 2 luglio ci sono le performance a cura del "Teatro Valle Occupato", quelle della compagnia del Teatro dell'Esistenza con lo spettacolo "Precarious" (5 luglio) e il 10 luglio spazio alla danza con i ritmi arabi dell'egiziano Samir Elturky e la sua Araband.

Fra un concerto e l'altro si può passeggiare fra gli stand, prendere lezioni di tango con i maestri della Milonga Cambalache nel piazzale della CAE, intrufolarsi nello Spazio Spirito Critico e assistere alle presentazioni di libri, fermarsi all'Enoteca e bersi un bel bicchiere di vino accompagnandolo con un tagliere di formaggi e poi cenare al Ristorante. I bambini non si cucineranno – come sosteneva qualcuno – ma anzi avranno uno spazio tutto per loro, con la ludoteca dell'Associazione socioculturale Cosmopoli. Allo Spirito Critico, tra cocktail, letteratura, arte, cucina, politica e prodotti biologici si alterneranno in repertorio proposte culturali direttamente dall'undergound romano e non, a cura della Libreria l'Eternauta e del Cocktail Club HulaHoop: fumetti, libri, teatro, musica, performance, giochi e musica per scatenasi con lo swing. Tutti i giorni alle 18 alla tenda dell'Altra Roma si terranno seminari sul programma per cambiare la Capitale, uno spazio per discutere tutti insieme liberamente, senza tavoli di presidenza.

Chiara Cecchini