Star del cinema erotico grave in ospedale: ictus per Sylvia Kristel

0
26

L'attrice olandese Sylvia Kristel, stella del cinema erotico degli anni settanta e ottanta e resa celebre dal film “Emmanuelle”, è stata ricoverata in gravi condizioni in un ospedale di Amsterdam dopo essere stata colpita da un ictus cerebrale. La notizia è stata diffusa ieri dal quotidiano fiammingo Het Laatste Nieuws.

“Vorrei poter dire che ci sono ancora delle speranze perchè si ristabilisca, ma bisogna essere realisti”, ha commentato il figlio Arthur che l'attrice ha avuto dallo scrittore belga Hugo Claus.

Nata a Utrecht nel 1952, dopo alcuni primi passi nel cinema venne notata dal regista Just Jaeckin, che nel 1974 le offrì il ruolo di protagonista del suo film “Emmanuelle”, cult movie dell'erotismo. Dopo quel successo, la Kristel non si è più liberata dallo stereotipo del personaggio sexy, partecipando anche a “Emmanuelle l'antivergine” (1975), “Goodbye Emmanuelle” (1977) e “Emmanuelle 4” (1983).

Fra i suoi lavori, l'attrice ha lavorato anche in due film italiani, “Letti selvaggi” (1979) di Luigi Zampa e “Amore in prima classe” (1980) di Salvatore Samperi. Nel 2001 tornò ad interpretare il ruolo che l'aveva resa celebre in “Emmanuelle 7”.