Alternative Sheido

0
105

Proponendo un alternative rock particolarmente di moda ultimamente nell'underground italiano, gli Sheido si affacciano alla scena musicale emergente romana cercando, come ogni gruppo non professionista, di ritagliarsi il giusto spazio per farsi notare. C'è sicuramente molto di Porcupine Tree, The Cure e Depeche Mode nello stile della band di Marco Maurelli, Andrea Trivelli, Roberto Baroncini, Matteo Zito e Alessandro Scognamillo, caratterizzato da brani in lingua inglese a tratti ipnotici e ad altri più diretti, che finora hanno portato come risultato, da un anno e mezzo a questa parte, la pubblicazione dell'Ep “Elettregoshock”, ascoltabile gratuitamente sul profilo Soundcloud della formazione, oltre che un lungo periodo di promozione live in giro per i locali di Roma: “da Settembre ci muoveremo per pubblicizzare il nostro disco e spedirlo a qualche distributore – rivela la stessa band – considerando il fatto che l'estero ci sembra la destinazione più indicata per il nostro progetto rispetto all'Italia”. Oltre ai cinque membri effettivi, gli Sheido si affidano ad un “sesto componente” non meno importante: “il sequencer, che non è un musicista in carne ed ossa, permette una vasta gamma di arrangiamenti in produzione e in live set. Infatti dal vivo abbiamo una notevole mole di apparecchiature per poter riprodurre fedelmente i nostri brani, il che comporta anche l’uso live della cuffia per il batterista. Siamo il terrore di molti fonici. Contrariamente a quello che molti pensano l’uso del sequencer non facilita nulla, anzi l’imperativo assoluto è che non si può sbagliare”. Per il proprio futuro gli Sheido contano di “realizzare un videoclip ufficiale, farci conoscere sul web o qualsiasi altro canale utile, spedire il nostro album a tutte le etichette alternative del pianeta, fare nuovi concerti, e non ultimo, lavorare a nuove canzoni, cosa che stiamo già facendo”. Il loro sound sembrerebbe più adatto per l'Inghilterra rispetto all'Italia, o comunque il Nord Europa. Ma questo loro già lo sanno. Servirebbe provare a fare il grande passo verso la Manica.

Marco Reda

http://soundcloud.com/sheido-1/sets/elettregoshock/Soundcloud profile

https://www.facebook.com/pages/sheido/153372878067796Facebook page

"Cruel"

È SUCCESSO OGGI...

Pugno Anziana Polizia

Tor Bella Monaca, sequestrate armi (anche da guerra) e munizioni

Nella serata di venerdì scorso, agenti della Polizia di stato della squadra mobile di Roma hanno effettuato diverse perquisizioni domiciliari nel quartiere di Tor Bella Monaca, alla ricerca di armi: una 30ina di agenti...

Ardea, Mario Savarese nuovo sindaco

È Mario Savarese il nuovo sindaco di Ardea. È stato eletto con il 62,8% dei voti. Alfredo Cugini, suo sfidante, ha avuto il 37,2%. I dati, in allegato.
Controlli dei Carabinieri

Movida capitale, blitz antidroga dei carabinieri: 18 arresti

Ancora un weekend di blitz antidroga per i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma che hanno arrestato 18 pusher scoperti in flagranza mentre spacciavano dosi nelle zone di Trastevere, Centro, San Pietro, piazza Vittorio...

Nettuno, poliziotto libero dal servizio sventa un furto in un negozio

Era libero dal servizio, l'agente della Polizia di Stato, che la scorsa notte, mentre si trovava nei pressi della propria abitazione, ha udito alcune voci provenire dalla strada e, insospettito dal fatto che due...

Alessandro Grando è il nuovo sindaco

Alessandro Grando è il nuovo sindaco di Ladispoli. Il candidato di Noi con Salvini, Fratelli d’Italia e Cuori ladispolani ha ottenuto il 58,69% dei consensi, pari a 7.587 voti. Al candidato del Centro sinistra...