Violapolvere: la chiave Universal per il successo

0
119

Quando alla porta dei Violapolvere, nel 2011, bussò nientepopodimeno che la Universal Music Italia, colosso discografico nazionale di fama mondiale, sarà stato difficile per Luca Latini, Max Pescosolido, Giacomo Citro e Ivan Cacace trattenere l'emozione: grazie alla vittoria di un prestigioso contest il quartetto capitolino si è aggiudicato un contratto di produzione e promozione di un album, esperienza che potrebbe lanciare tra i professionisti il loro pop/rock (con influenze elettroniche) che si inserisce perfettamente nelle richieste di mercato della musica italiana attuale. Nati nel 2006, i Violapolvere hanno fatto parecchia strada prima di giungere al primo bivio della carriera. L'album “Zona Limite”, distribuito in tutti gli stores digitali, è stato il primo disco da loro realizzato, che ha subito portato diverse soddisfazioni: “si tratta di un'autoproduzione – racconta la bandche proviene dalla convinzione che non sia cambiato solo il modo di fruire della musica, ma anche il modo di produrla. Per questo abbiamo tentato di rispondere alle condizioni che oggi scoraggiano le decisioni di investimento in musica, abbassando rischi e costi legati alla produzione musicale”. Il resto è un continuo vincere (o andarci vicino) premi e concorsi, ottenere migliaia di visualizzazioni sul web, vedere i propri singoli passare in radio e, soprattutto, suonare tantissimo (su tutti, l'apertura di un concerto di Federico Poggipollini, chitarrista di Luciano Ligabue, ed una opening slot a Fausto Leali). E dopo aver sfiorato la partecipazione al Festival di Sanremo, nel 2011 arriva l'occasione di una vita: dopo aver rilasciato il videoclip del brano” Anime”, pubblicato il disco autoprodotto “Distanze”, duettato con Niccolò Fabi e ottenuto sempre più consensi dal pubblico, arriva lo Hyundai Music Awards 2011, in cui vincono il primo premio con il brano “Non Ha Senso”, tripudio di voti online e della giuria incaricata di selezionare un vincitore. Il resto è l'inizio di una favola che potrebbe portare tante altre soddisfazioni alla band capitolina. Il 3 Aprile 2012 è uscito l'album “Spazi”, sotto Universal Italia, anticipato dal singolo estratto “Rumore Bianco” e la promozione del lavoro è tuttora in corso. “Il nostro nome rivela il senso del progetto – concludono – in quanto non pretendiamo di rivoluzionare il panorama musicale italiano, bensì di diventarne una nuova sfumatura”. L'esperienza non gli manca affatto, ora serve la giusta spinta verso i pro.

Marco Reda

http://www.violapolvere.it/Violapolvere official site

http://www.myspace.com/violapolvere.itMySpace page

https://www.facebook.com/violapolvereFacebook page

"Anime" official videoclip

È SUCCESSO OGGI...

La Regione Lazio in campo contro la violenza sulle donne

La Regione Lazio scende in campo contro la violenza sulle donne. Il giorno dopo l'ennesimo caso di stupro a Roma, il governatore Nicola Zingaretti ha illustrato oggi 10 azioni in favore delle donne, sotto lo slogan...

Coltiva marijuana in casa, fermato 40enne

Un 40enne di Tarquinia, in uno stanzino nascosto dall’armadio della camera da letto, ha  allestito una serra perfettamente attrezzata per coltivare la marijuana. I carabinieri della Stazione di Tarquinia, nel corso di mirati servizi finalizzati...

Rapina in pasticceria, ladro punta coltello alla gola e il cassiere reagisce

E’ entrato in una pasticceria, ha superato il banco e ha puntato un coltello alla gola al cassiere per farsi consegnare l’incasso. Ma qualcosa è andato storto perché la vittima ha reagito e lo...

Lazio-Napoli, sicurezza e sistema di afflusso allo stadio Olimpico

Presidio capillare del territorio e messa in sicurezza degli itinerari, i pilastri del piano di sicurezza messo a punto, nel corso del tavolo tecnico presieduto dal Questore Marino per la partita Lazio-Napoli, valida per...
villa Borghese

Donna tedesca stuprata a Roma, Codacons contro il Comune

  Un esposto alla Procura della Repubblica di Roma affinché siano accertate le responsabilità dell’Amministrazione comunale in merito alla violenza sessuale subita da una donna tedesca a Villa Borghese. “Vogliamo si faccia luce sulla vigilanza nei...