30 Miglia di spensieratezza

0
57

“Mamma mi compri il cd di questi qui? Sembrerebbero essere forti”. I ceffi in questione a cui si riferisce l'ipotetico ragazzino giapponese sono i 30 Miles, quartetto toscano che propone un genere musicale ancora particolarmente in voga nel Sol Levante e, in generale, in tutta l'Europa Orientale. Con ritmiche serrate, unite a melodie orecchiabili e di tendenza moderna, Samuele Matta, Daniele Cellai, Alessandro Cioni e Samy Fetian hanno recentemente fatto un bel giro intorno all'Europa per promuovere il loro pop/punk hardcore, rappresentato finora dall'Ep “Wasteland” (2010) e dal singolo “Pills in 2099”, estratto da un full-lenght che vedrà la luce molto presto. “Abbiamo firmato con l'etichetta indipendente This Is Core Records per la pubblicazione del nostro album 'The Smiles Of Rage & Paranoia', concordandone anche la distribuzione in Giappone, a cui facciamo l'occhiolino per il 2013” rivela la band, impegnata inoltre nella “pianificazione del tour italiano, che progettiamo per quest'inverno”. I progetti sembrerebbero piuttosto seri insomma, non quelli di un gruppo di amici che si riuniscono a suonare solamente per hobby. In realtà, il concetto basilare che i 30 Miles esportano da fine 2009 è quello di “fare più esperienze possibili senza prendersi troppo seriamente. Lasciare l'orologio a casa per non invecchiare e andare in ogni dove, imparare a sviluppare la fantasia. Di vita in fondo ce n'è una sola, è bene assaporare la libertà ed esplorare tutto e tutti fino alla fine”. Una ventata di leggerezza, freschezza e saggezza in un mondo duro e crudele. Che tradotta in musica è esplosività allo stato brado.

Marco Reda

http://www.myspace.com/30milesmusicMySpace page

https://www.facebook.com/30milesmusicFacebook page

Pills In 2099” official videoclip