Punk+electrodance= ElectroBORZ

0
32

Da leader di una celebre punk-band a promotore di un progetto electro-dance: non è stato sottile il passo di Borz, che dopo anni di concerti da spalla a Punkreas, Linea 77 e Shandon ha deciso di intraprendere un progetto solista totalmente diverso, fatto di loop e batterie elettroniche al posto di rullanti e piatti, mantenendo però l'energia delle chitarre elettriche, mischiate con tutti quei suoni caratteristici della disco music.

Ci sono anche ben cinque album autoprodotti sulle sue spalle (nome reale Andrea Borghi) prima di dar vita all'”Electroclown”, primo singolo del progetto che è un po' l'emblema della sua idea. “Sono il simbolo dell'ipocrisia di una società che impone la felicità ad ogni costo”: così si presenta l'artista emiliano, in scena con una maschera di cerone bianco sul volto, occhi bianco-neri a panda, rossetto rosso visibilmente sbaffato e tanta voglia di far ballare la gente. Il “Joker modenese”, così denominato “a causa” del look che rimanda al peggior nemico di Batman, è inoltre in procinto di intraprendere un tour regionale, tra i locali di Modena e Reggio Emilia, per presentare la sua pazzia e preparare il pubblico all'uscita del suo album, in programma per inizio 2013. Se si tratterà di una nuova moda nazionale sarà solo il tempo a dirlo. Per ora, a ballare sono i club romagnoli.

Marco Reda

http://www.myspace.com/borzelectropopMySpace page

https://www.facebook.com/borzofficialFacebook page

Electroclown