L\’imitazione della Minetti a \”Quelli che…\” fa sbottare il Pdl (VIDEO)

0
46

Era lei o non era lei. Dopo un'estate bollente a colpi di bikini e costumini all'ultimo grido “Nicole Minetti” è approdata domenica pomeriggio nello studio di "Quelli che il calcio". Nonostante le polemiche insorte nei giorni scorsi, la comica Virginia Raffaele non ha rinunciato all’imitazione della consigliera regionale. E apriti cielo.

Ad attaccare lo staff di Quelli che il calcio nel tentativo di “stoppare” l’imitazione erano arrivate le proteste da parte del Pdl e dell’onorevole Mussolini, l’accusa è stata quella di considerare lo sketch della Raffaeli una sorta di campagna elettorale contro la destra. In realtà, per la par condicio, durante la trasmissione viene fatta anche la parodia di Matteo Renzi, sindaco di Firenze del Pd, ma, in questo caso, nessuna polemica politica è nata.  Armata di cellulare e dell’immancabile lip gloss, Virginia Raffaele è apparsa nel programma di Victoria Cabello con la solita mise da consiglio regionale lombardo (pantaloni aderenti e maglietta che evidenzia le forme siliconate) e con tutta l’esuberanza che caratterizza il personaggio che interpreta.

Eletta al Pirellone, ma ormai sotto il tiro del partito che le chiede continuamente di dimettersi per salvare la faccia al suo leader, Nicole Minetti è una spina nel fianco per il Pdl. Coinvolta nel caso Ruby per essere stata l’organizzatrice delle cene eleganti a casa dell’allora premier Berlusconi (è imputata per induzione alla prostituzione nel secondo filone del processo Ruby insieme a Lele Mora ed Emilio Fede, ndr), le sue telefonate in cui racconta il colorato mondo di Arcore hanno fatto il giro del mondo, restituendo l’immagine di un Cavaliere dedito al piacere della carne più che alla ricerca delle soluzioni ai problemi del Paese. L’intervento della politica ha ovviamente aumentato l’attesa per l’imitazione della Raffaele.

E Nicole Minetti, seppur non la "originale", ha la capacità di scatenare polemiche anche non volendo. La deputata e vicepresidente della I Commissione Affari Costituzionali Jole Santelli ha criticato Raidue e la conduttrice tv Victoria Cabello perché fanno campagna elettorale a favore della sinistra e in particolar modo del Pd, puntando per lo più sul gossip piuttosto che sui veri problemi politici. A difesa della Minetti e contro la Cabello si è schierata anche la nipote del Duce, Alessandra Mussolini. La presidente della Commissione parlamentare bicamerale per l'Infanzia e deputata del Pdl è sbottata: «Chiedo che venga stoppata l'imitazione di Nicole Minetti, è solo un modo per attaccare Silvio Berlusconi.

In Italia si traduce tutto in colore. Perché non fanno l'imitazione di Renzi? Trovo anche che la scelta della Minetti sia discriminatoria: con tanti uomini che stanno facendo cose aberranti andarsela a prendere proprio con lei è banale e, come al solito, retrò sul piano culturale».