Il Tevere va a fuoco

0
32

Falò galleggianti che bruciano dal tramonto a mezzanotte. E che fluttuano come per magia sulle acque del Tevere, in un’atmosfera unica condita da musica e straordinarie coreografie. Sbarca finalmente anche a Roma “Waterfire”, il grande spettacolo delle fiamme che ripropone per la prima volta in Europa la manifestazione che il suo creatore, l’americano Barnaby Evans, organizzò diciotto anni fa a Rhode Island, negli Stati Uniti, e che da allora viene ripetuta ogni anno.

In programma venerdì 21 e sabato 22 settembre sulle rive del Tevere, tra Ponte Sisto e Ponte Mazzini, l’iniziativa organizzata da Pino Fortunato (con la partnership di TeverEterno Onlus) si presenta come un’installazione di acqua e fuoco – simboli di vita sin dall’antichità – e allo stesso tempo come una cerimonia urbana e collettiva: una sorta di rito tribale dell’età contemporanea dedicato alle città d’acqua. Le musiche degli atti della performance teatral-ambientale sono composte dagli Stag di Marco Guazzone.