Quattro giorni di MONDI POSSIBILI

0
26

Dal 20 al 23 settembre il Circolo degli Artisti ospita Festambiente Mondi Possibile: una quattro giorni dedicata alle tematiche della sostenibilità ambientale e del vivere in comune. Concerti, cinema, teatro, dj set, degustazioni, attività per i bambini, bookcrossing, workshop di riciclo, attività manuali e incontri animeranno la kermesse a impatto zero di Legambiente, nata nel 1989 a Rispescia e diffusasi negli anni in tutta Italia con più di quindici appuntamenti tra nord e sud.

Lo scopo è promuovere la qualità della vita in tutti i suoi aspetti: dalla salvaguardia del patrimonio ambientale alle innovazioni tecnologiche, dalla promozione delle fonti rinnovabili alla tutela delle tradizioni e culture locali, solidarietà, dallo svago e divertimento per grandi e piccoli alle proposte culturali per il grande pubblico. La manifestazione si aprirà ufficialmente oggi alle 18, con una passeggiata inaugurale con, tra gli altri, Vittorio Cogliati Dezza, presidente Legambiente Nazionale.

Alle 18.30 il primo dei quattro incontri “La città possibile secondo…”, uno spazio informale con artisti, musicisti, attori e scrittori (romani e non) su come dovrebbe essere una città che funziona e in cui è bello vivere – tra buone e cattive abitudine, aneddoti su Roma e sulla vita di città in generale – seguito da bravi performance. I primi a salire sul palco sono Johnny Palomba, Giorgio Tirabassi, Paolo Sassanelli, Luciano Scarpa (ospiti del Clorofilla Film Festival) e Massimo Smeriglio. A seguire ci sarà la presentazione del libro “In mezzo al mare” di Mattia Torre e il reading con la partecipazione di Valerio Aprea e Carlo De Ruggieri, gli attori della serie tv “Boris”. Il 21 Massimiliano Bruno racconterà la sua “città possibile” e Francesca Inaudi presenterà la raccolta di firme di Amnesty International Italia contro l’omofobia e la transfobia, mentre venerdì Paola Minaccioni e Marcello sono i protagonisti de “La città possibile secondo…” e leggeranno alcuni sonetti del Belli; sabato 23 l’ultimo appuntamento del ciclo, con Adriano Bono e Rolando Ravello.

Venerdì le attività di Festambiente inizieranno dal mattino con la campagna “Puliamo il mondo” di Legambiente Onlus e con le attività del “PARK(ing) Day” di San Francisco, un progetto di riqualificazione urbana diventato ormai un appuntamento annuale su scala globale durante il quale cittadini, artisti e attivisti collaborano alla temporanea trasformazione di un parcheggio urbano in un parco. A seguire lo spettacolo teatrale delle Voci Nel Deserto e “Flaiano, marziano romano”, di e con Gabriele Linari. Alle 22.30 concerto e ecomusic workshow sulla costruzione di strumenti fatti con materiali riciclati (di Capone e Bungt Bangt).

Sabato mattina si parte in bicicletta per la manifestazione “Sì alle ciclabilli, no al cemento” e in serata concerto degli IPERcusSONICI, preceduto dalla proiezione dei 3 corti vincitori del concorso “ECOcorti” e del documentario “The well – voci d’acqua dall'Etiopia” di Paolo Barberi e Riccardo Russo. Domenica si chiude con il ritorno di YOUkulele – Roma Ukulele Festival 2012 e le performance di Luca Jontom Tomassini, della canadese Shelley O’Brien, dei nipponici Fular_Pad e degli italiani Violetta Zironi e Twoubadou. In serata silent disco: cuffie wifi per tutti come risposta al disturbo della quiete pubblica.

Chiara Cecchini